in

Incidente a Cagliari, due ragazze investite poco prima dell’alba: una è in coma

Incidente a Cagliari – Sabato 12 febbraio 2022. Due ragazze sono state travolte, poco prima dell’alba, da una Renault in viale Marconi. Secondo le prime indiscrezioni l’impatto violentissimo si sarebbe verificato poco prima delle sei, subito dopo via Mercalli. Le due ragazze sono state portate d’urgenza in ospedale in condizioni critiche: una è in coma al Brotzu.

leggi anche l’articolo —> Tragedia a Praia a Mare, auto finisce contro un albero: la vittima aveva solo 25 anni

incidente Cagliari

Incidente a Cagliari, due ragazze investite poco prima dell’alba: una è in coma

Gravissimo incidente a Cagliari, nel tratto subito dopo via Mercalli poco prima delle sei. La macchina stava viaggiando verso il centro cittadino, quando, per cause ancora da accertare, ha travolto le giovani. Le ragazze di 18 e 22 anni, stavano attraversando la strada probabilmente dopo aver trascorso la nottata in uno dei locali della zona. La vettura le ha prese in pieno, l’impatto è stato fortissimo. Sul posto sono sopraggiunte due ambulanze che hanno trasportato le ragazze, ferite, all’ospedale. Le loro condizioni sono apparse sin da subito serie. Una è finita al Policlinico, l’altra al Brotzu. Intervenuta prontamente sul posto anche la Polizia Locale per i dovuti rilievi del caso e ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Gli stessi agenti hanno ascoltato diversi testimoni. Le indagini sono tutt’ora in corso. Un grave episodio, che come ricorda «L’Unione Sarda», tra i primi a dare la notizia, arriva a nemmeno due settimane di distanza dalla tragica morte del piccolo Daniele, ucciso sul suo passeggino in via Cadello. Leggi anche l’articolo —> Incidente a Cava de’ Tirreni, scontro tra un’auto e una moto: morto un uomo

Cagliari incidente

Seguici sul nostro canale Telegram

praia a mare incidente

Tragedia a Praia a Mare, auto finisce contro un albero: la vittima aveva solo 25 anni

coronavirus

La pandemia non è finita, l’ultimo allarme dell’ECDC: “Omicron non sarà ultima variante”