in

Capelli crespi e umidità: 4 suggerimenti per gestirli

In questo articolo vogliamo fornire consigli utili a chi risente dell’insopportabile e indesiderato effetto crespo. L’effetto crespo è anche noto con il termine “frizz” e chi ne soffre può facilmente intuirne il motivo.

Infatti, il crespo dà ai capelli un effetto elettrostatico che li fa sembrare particolarmente disordinati. Chi soffre del frizz sa bene quanto possa essere frustrante, specialmente durante una serata o un evento speciale, ritrovarsi con i capelli gonfi e fuori posto.
La principale causa dell’effetto crespo è l’umidità, quella meno nota invece è la secchezza del capello.
Difatti, il capello secco è disidratato e tende maggiormente ad assorbire aria gonfiandosi.
Molti marchi si sono specializzati nell’offerta di prodotti utili a distruggere il nemico numero uno dei capelli, il crespo; ottimi, ad esempio, sono i prodotti anticrespo Davines.

La buona notizia è che è possibile prendersi cura dei capelli crespi seguendo alcuni piccoli consigli e se lo si fa nel modo corretto si potranno riscontrare fin da subito miglioramenti. Di seguito vediamo insieme alcuni suggerimenti per gestire al meglio i capelli crespi.

1. Shampoo e lavaggi

La scelta dello shampoo è fondamentale se si vuole gestire il crespo. Il nostro consiglio è puntare sulla glicerina e, quindi, scegliere prodotti in cui sia contenuta in quantità rilevante. Questo perché la glicerina penetra nel capello e lo idrata dall’interno all’esterno, proteggendolo e riducendone la rottura. Da evitare sono i lavaggi troppo frequenti che tendono a peggiorare il problema, mentre si suggeriscono due lavaggi a settimana con l’uso di prodotti specifici; questo perché i lavaggi frequenti eliminano i lubrificanti naturali del capello e lo rendono sfibrato e secco.

2. Trattamento pre-allenamento

Questo consiglio è diretto a chi pratica qualsiasi sport. Allenarsi due o più volte la settimana espone il capello ad un maggiore contatto con il sudore. Il sudore non solo sporca il capello, ma libera anche il sodio che tende a disidratarlo e aumentare il rischio che questo tenda al crespo. La soluzione consiste nell’applicare uno specifico balsamo sui capelli prima dell’attività fisica e, magari, avvolgere la chioma in un foulard di cotone, tessuto che assorbe meglio di molti altri il sudore.

3. Rimedi naturali

Esistono anche molti metodi naturali che consentono di prendersi cura del capello utilizzando ciò che si ha in dispensa. Chi vuole combattere l’effetto frizz con un rimedio della nonna può farlo senza troppe difficoltà.
Abbiamo selezionato tra i tanti rimedi suggeriti quello che secondo noi è meglio capace di donare una chioma nutriente e brillante:

  • Diluire un uovo con dell’acqua tiepida e massaggiare il composto su tutto il cuoio capelluto;
  • Sciacquare con acqua tiepida;
  • Non utilizzare lo shampoo, ma applicare il balsamo.

Un’altra opzione è ricorrere all’aceto di mele (il profumo è davvero molto inteso e non per tutti facilmente tollerabile); il composto da applicare ai capelli si forma aggiungendo ad una tazza di acqua un solo cucchiaio di aceto.

4. Acconciature

Succede spesso che si debba domare l’effetto crespo fuori casa quando ormai sembra troppo tardi per dare ordine alla propria capigliatura. Niente paura, c’è sempre una soluzione: acquista un prodotto specifico (siero, crema, olio o spray anticrespo) da portare sempre in borsa. In caso di umidità, puoi utilizzarlo al volo per lisciare i tuoi capelli e raccoglierli in una crocchia mentre sono ancora umidi.

Seguici sul nostro canale Telegram

Sondaggi, la media di Termometro Politico: Fdi si rafforza, il PD sprofonda

C’è un nuovo modo di vivere le città e il territorio