in

Caro carburante, il governo proroga il taglio delle accise su benzina e diesel

Non solo i nuovi incentivi auto 2022, il governo Draghi ha annunciato una piccola proroga del taglio di 25 centesimi di euro più IVA delle accise. Si tratta di una misura che era stata decisa per contenere il prezzo dei carburanti e gli effetti sui bilanci delle famiglie e delle imprese. Inizialmente l’esecutivo aveva detto che il provvedimento avrebbe avuto una durata di circa un mese. Visto l’andamento del mercato però il governo ha stabilito di intervenire ulteriormente. La mini proroga avrà una durata di 10 giorni. Il taglio delle accise viene esteso fino al 2 maggio 2022.

leggi anche l’articolo —> Bonus auto 2022, firmato il decreto: a chi spetta, come funziona, i vantaggi

caro benzina

Caro carburante, il governo proroga il taglio delle accise su benzina e diesel

Il governo ha prorogato fino al 2 maggio il taglio delle accise di 25 centesimi al litro su benzina. Lo ha comunicato il ministro dell’Economia, Daniele Franco, durante la conferenza stampa in cui ha annunciato il via libera del Def, il Documento di economia e finanza. Il governo Draghi aveva emanato una misura di riduzione delle accise per 30 giorni, dal 22 marzo al 21 aprile, che è stata estesa di altri 10 giorni per alleggerire l’impatto del caro carburanti sulle spalle dei consumatori. La proroga è possibile perché il Governo sfrutterà ancora l’extragettito dell’IVA sui carburanti per finanziare ulteriormente il taglio delle accise.

caro benzina

L’annuncio di Daniele Franco in conferenza stampa

La novità, come dicevamo, è stata annunciata in conferenza stampa dal ministro dell’Economia Daniele Franco. «Oggi ricordo che con decreto ministeriale firmato da me e dal ministro Cingolani abbiamo esteso di 10 giorni l’abbattimento di 25 centesimi dell’accisa su benzina e gasolio utilizzando il sovra-gettito iva, quindi l’abbattimento dell’accisa viene esteso da oggi fino al 2 maggio», ha detto il braccio destro di Mario Draghi. Una misura che ha avuto i suoi effetti nelle scorse settimane. Secondo le rilevazioni sui costi medi comunicati nella giornata di ieri, il prezzo medio nazionale praticato della benzina in modalità self è 1,797 euro/litro. Per quanto riguarda il servito, il prezzo medio per la benzina era di 1,937 euro/litro. Il diesel, in modalità self, costava 1,792 euro/litro. In modalità servito la media era invece di 1,934 euro/litro. Leggi anche l’articolo —> Come risparmiare sulla benzina: tutti i consigli utili per i consumatori

caro benzina governo

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

pensami

Nessuna traccia delle pensioni nel Def: i sindacati chiedono un incontro

Influencer russe distruggono borse di Chanel su Instagram per dimostrare l’appoggio a Putin