in

Il cedolino delle pensioni di gennaio 2021 è online: tutte le novità

Il cedolino delle pensioni di gennaio 2021 ora è online, così i pensionati possono controllare autonomamente l’importo esatto dell’assegno che dovranno ricevere, eventuali variazioni e tutte le novità. Come noto, in seguito all’emergenza sanitaria causata dal coronavirus, le pensioni del primo mese del 2021 verranno pagate in anticipo per tutti coloro che ritireranno la quota in contanti, secondo il calendario Inps, a partire dal prossimo 28 dicembre. Le persone che, invece, hanno l’accredito sul conto corrente, dovranno attendere qualche giorno in più per il pagamento del cedolino pensione 2021. La prima data possibile, infatti, è il secondo giorno bancabile di gennaio. Vediamo tutte le novità.

>> Leggi anche: Dpcm Natale, verso la zona rossa: cosa si può fare oggi e domani

cedolino pensioni gennaio 2021

Cedolino pensioni gennaio 2021, le novità

Per ora l’importo delle pensioni a gennaio 2021 resta invariato. Secondo unto annunciato dall’Inps nella circolare 148 del 18 dicembre, infatti, per quanto riguarda l’anno che sta per arrivare la rivalutazione delle pensioni non avverrà. Al massimo è possibile che l’importo subisca un aumento. Come sappiamo, il cedolino delle pensioni di gennaio 2021 riporta la quota della pensione che il titolare riceverà, e che ora può controllare in anticipo. La data di accredito dell’importo del cedolino per le Poste è il 4 gennaio, mentre per quello in banca è il 5. Il ritiro in contanti presso gli uffici postali, invece, inizierà a partire dal 28 dicembre, e andrà avanti fino al 2 gennaio.

Come riporta l’Inps, poi, la percentuale di variazione per il calcolo dell’importo delle pensioni nell’anno 2020 è pari a zero dal 1 gennaio 2021, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di perequazione per l’anno successivo. Cosa significa questo? Che l’adeguamento per l’importo delle pensioni per il prossimo anno è nullo. 

Il decreto del 16 novembre emanato dal Ministro dell’Economia insieme al Ministro del Lavoro, inoltre, ha stabilito anche che l’aumento di perequazione automatica è già attribuito alle pensioni per il 2020, ed è della misura definitiva dello 0,5%, lo 0,1% in più del provvisorio. Per quanto riguarda il cedolino delle pensioni 2021, questo si traduce in un conguaglio del valore dello 0,4% del provvisorio, e quindi di un aumento (minimo) delle pensioni che si può verificare direttamente sul cedolino. Lo definiamo minimo perchè si tratta di 1 o 2 euro mensili lordi in più sulle somme non erogate nel 2020, e di conseguenza di una tantum comprensivo di tutti i totali non erogati complessivo compreso tra i 10 e i 25 euro. Il tasso di rivalutazione pieno, quello dello 0,5% del 2020 definitivo, infine, si applica solo alle pensioni inferiori a 4 volte il trattamento minimo.

Come controllare il cedolino online

L’importo del cedolino delle pensioni di gennaio 2021 si può controllare direttamente online tramite il sito dell’Inps. I titolari dell’assegno, infatti, possono verificare l’importo in totale autonomia grazie all‘area riservata del servizio dedicata proprio al cedolino di pensioni. Per farlo, è necessario accedere alla propria area con SPID, PIN, CSN o CIE, successivamente inserire nella barra “cerca” la dicitura “cedolino pensione”. Una volta entrati nell’area del cedolino delle pensioni di gennaio 2021, basterà cliccare su “verifica pagamenti”. Selezionado dal menù il mese di gennaio, infine, si potrà verificare il cedolino corrispondente e l’importo spettante. Nel caso in cui il cedolino non dovesse essere ancora disponibile, si può comunque visualizzare l’importo tramite il fascicolo previdenziale. >> Tutte le notizie di UrbanPost

levante torino

Levante lascia Torino con ‘nota polemica’: la sindaca Appendino risponde

Variante inglese

Cosa sappiamo della variante inglese del virus