in

Dpcm Natale, verso la zona rossa: cosa si può fare oggi e domani

Come stabilito dal Dpcm di Natale, mancano due giorni all’imposizione della zona rossa sull’intero territorio nazionale. Ieri, 21 dicembre, è scattato lo stop agli spostamenti tra Regioni. Fino alla sera del 23 dicembre, si potrà ancora prendere un caffè al bar e andare al ristorante quasi in tutta Italia. Ecco quali sono le attività ancora autorizzate nelle prossime 48 ore.

>> L’Agenzia europea del farmaco approva il vaccino Pfizer-Biontech

Dpcm Natale

Dpcm Natale, 22 e 23 dicembre: cosa si può ancora fare

Come anticipato, gli spostamenti tra Regioni sono vietati da ieri: per situazioni di lavoro, necessità o urgenza sarà necessaria l’autocertificazione. Il rientro presso il domicilio o la residenza sono sempre permessi. Anche le seconde case, quindi, sono raggiungibili solo se queste si trovano all’interno dei confini regionali. Fino al 23 sera, però, è ancora permesso muoversi tra Comuni e province. Gli esercizi commerciali come bar e ristoranti rimarranno aperti fino alle 18. Anche per lo shopping è partito il countdown: i negozi rimarranno aperti fino alle 21 con orario continuato per consentire l’acquisto dei regali di Natale dell’ultimo minuto. Alle 22, come da prassi, scatta il coprifuoco: stop alla circolazione tra le 22 e le 5, se non per lavoro, urgenza o necessità.

Abruzzo e Campania zona arancione

Per il 22 e 23 dicembre, però, le regole non sono uguali in tutta Italia, ma dipendono ancora dai livelli di colore. Mentre gran parte dell’Italia si trova in zona gialla, Abruzzo e Campania si trovano ancora in zona arancione. In Abruzzo, la decisione di rimanere in zona arancione è stata presa dal ministro della Salute Roberto Speranza, mentre per la Campania è stato il presidente della Regione De Luca a emettere l’ordinanza. Nelle Regioni “zona arancione”, non è consentito uscire dal Comune di residenza o domicilio. Bar e ristoranti sono aperti solo per l’asporto. Il Veneto, poi, è un caso a sé, poiché il presidente Luca Zaia ha introdotto misure restrittive nonostante il Veneto sia in zona gialla. Qui, il divieto di muoversi tra i Comuni è in vigore già dallo scorso weekend, ma solo dalle 14 in poi. A partire poi dal 24, anche il Veneto tornerà a seguire le ordinanze imposte dal governo centrale, di gerarchia superiore.

Dpcm di Natale: ricapitolando

Dal 24 dicembre al 6 gennaio sarà effettivo il cosiddetto “Dpcm di Natale”: I giorni rossi sono il 24, 225, 26, 27, 31 dicembre e 1, 3, 5 e 6 gennaio. In questi giorni l’Italia sarà tutta zona rossa: saranno chiusi bar, ristoranti e negozi – ad eccezione di supermercati e generi alimentari, farmacie e parafarmacie, edicole, tabacchi e librerie. Si potrà uscire per fare una passeggiata vicino casa con la mascherina e fare attività sportiva da soli. Sarà necessaria l’autocertificazione per gli unici spostamenti consentiti, vale a dire quelli per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità o per tornare alla propria residenza o domicilio. >> Tutte le news 

Firenze valige corpi

Firenze valigie con cadaveri, svolta nelle indagini: arrestata la fidanzata del figlio delle vittime

Eleonora proietti lucia cosimi

Morta di Covid a 55 anni, la figlia pubblica gli ultimi messaggi: «Basta coi negazionisti»