in

Comunali Milano: Salvini ha nuovo “problema”, si chiama Gianluigi Paragone

Si avvicinano le elezioni amministrative 2021 che sono state posticipate per volontà del CdM a causa dell’emergenza Covid in Italia. L’appuntamento con le urne è per domenica 3 e lunedì 4 ottobre. Quest’anno si voterà per eleggere i sindaci in oltre mille comuni italiani tra cui Roma, Milano, Napoli e Torino. In questi giorni la Lega ha avviato un sondaggio per testare la capacità di penetrazione di lista e candidati in città. E i risultati, in particolare per Milano, preoccupano il leader Matteo Salvini. (Continua a leggere dopo la foto)

Matteo Salvini in Senato

Comunali Milano, Paragone si abbatte come un tornado sulla Lega

Come arrivano i partiti all’appuntamento con le amministrative nelle grandi città? A Milano, piazza importante quanto Roma per il significato politico del voto, la Lega ha un nuovo “problema”. Il Leader Matteo Salvini sta perdendo consensi a causa della candidatura di Gianluigi Paragone. Stando ad un ultimo sondaggio commissionato da via Bellerio l’ex conduttore televisivo e senatore del gruppo misto veleggia tra il 5 e l’8 per cento pescando voti nel bacino elettorale di Salvini.

Il programma del partito fondato da Paragone, come riportato da Repubblica, “si fonda sull’uscita dall’euro – come voleva la prima Lega di Salvini – e quindi sul recupero della sovranità nazionale, ha un forte impianto laburista – che ricorda sempre la prima Lega movimentista di Salvini – e soprattutto alimenta contro-informazione e paure sulla vaccinazione, come a macchia di leopardo ha tentato di fare sempre la Lega”. Tutto ciò va a togliere quindi voti a Salvini, il quale con il suo partito almeno per il momento sembra sostenere (anche se in parte) Draghi e quindi una linea decisamente più governista, accantonando le posizioni critiche verso l’Europa.

ARTICOLO | Matteo Salvini è laureato? Il percorso di studi e la carriera nella Lega

ARTICOLO | Amministrative a Milano, Gianluigi Paragone decisivo per la corsa a Palazzo Marino: il retroscena

Gianluigi Paragone guadagna l’appoggio di “Grande Nord”

Gianluigi Paragone, durante la corsa per le Comunali a Milano, verrà sostenuto anche da Grande Nord, il movimento indipendentista che si rifà alla vecchia Lega Nord. Questa “unione” sta preoccupando tantissimo la Lega, la quale rischia di perdere ulteriori consensi. Nonostante ciò, come riportato da Repubblica, il leader della Lega ha commentato: «Più ci si avvicina al voto e più le preferenze si razionalizzano, noi e il centrodestra siamo realmente competitivi contro Beppe Sala. E poi vorrei capire: come fanno quelli di Grande Nord, che si dicono pro-euro e indipendentisti, a stare con Paragone, nazionalista e contrario alla moneta unica? Capisco che in politica tutto è possibile, ma così mi pare troppo».

Seguici sul nostro canale Telegram

Chi può approfittare della proroga revisioni auto covid? Tutte le informazioni

Covid rt nazionale

Covid, scende l’Rt Nazionale: “L’Italia è tra i Paesi Ue con circolazione virus più contenuta”