in

Dal 10 marzo torna il consumo di bevande in cinema, teatri e stadi

Dal 10 marzo torna il consumo di bevande in cinema, teatri e stadi. Covid in Italia, arriva “un’altra buona notizia nel percorso graduale di ritorno alla normalità. Dal 10 marzo sarà nuovamente possibile consumare cibi e bevande anche in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, nei locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati e in tutti i luoghi in cui svolgono eventi e competizioni sportive. È quanto, infatti, prevede l’emendamento al Dl1 appena approvato all’unanimità dalla Commissione Affari Sociali della Camera. E su cui, in rappresentanza del Governo, ho espresso parere favorevole. Una risposta molto importante per alcuni dei settori tra i più colpiti in questi due anni di pandemia. Un nuovo segnale di ripartenza”, ha annunciato in una nota il sottosegretario alla Salute Andrea Costa.

leggi anche l’articolo —> Bollette di luce e gas, nuovo decreto in arrivo: prezzi calmierati e spinta alla green energy

consumo bevande cinema teatri stadi

Dal 10 marzo torna il consumo di bevande in cinema, teatri e stadi: l’annuncio di Costa

Approvato emendamento in Affari Sociali: dal 10 marzo si potrà consumare cibi e bevande anche nei teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in tutti i luoghi in cui svolgono eventi e competizioni sportive. È un altro segnale di ritorno alla normalità. Ci sono chiari dati incoraggianti: la curva Covid scende rapidamente in Italia, col numero dei ricoverati diminuito del 17% in una settimana secondo il monitoraggio Fiaso. Ed è il primo netto calo in 3 mesi. Il 72% dei pazienti in ospedale per il Coronavirus non ha il vaccino o non ha comunque completato il ciclo vaccinale. «La sfida più importante è quella di raggiungere il 70% della popolazione globale vaccinata entro la metà di quest’anno, in modo da prevenire il sorgere di nuove varianti del virus. Siamo sempre più consapevoli che soltanto insieme usciremo da questa crisi», ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, nel suo breve intervento, in videoconferenza, all’High Level Seminar sul rafforzamento dell’architettura della salute globale, all’interno del G20 dei ministri delle finanze e dei governatori delle banche centrali.

consumo bevande

Chiuso reparto Covid di Codogno

L’altra buona notizia? È stato chiuso nel pomeriggio di ieri e verrà sanificato per riaprire venerdì prossimo come reparto normale, il reparto Covid di Codogno (Lodi), uno dei luoghi simbolo nella lotta al Covid. Era stato riaperto il 10 gennaio scorso dopo brusco aumento di persone positive al virus. Leggi anche l’articolo —> Come cambierà lo smart working dopo il 31 marzo: chi potrà beneficiarne

 

Seguici sul nostro canale Telegram

maestra ada

La maestra Ada trovata morta in casa dopo un mese: dramma della solitudine a Prato

Brescia, barista denuncia baby gang a “Le Iene”: i bulli reagiscono incendiando il locale