in

Coronavirus, audio fake con la voce di Lucia Azzolina: virale su WhatsApp

In un momento tanto delicato per il nostro paese, colpito dal nuovo coronavirus, bisognerebbe tenersi a riparo dalle fake news che creano inutili allarmismi  e seminano il panico. Purtroppo è di queste ore la notizia di un audio WhatsApp attribuito al Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina. La voce in questione, asserisce di aver appena parlato al Senato e annuncia l’arrivo di un nuovo comunicato, ma soprattutto afferma di aver ascoltato un intervento di Elena Cattaneo, che avrebbe detto che il Coronavirus si sta trasformando in ceppi più gravi. Senza contare considerazioni sulle scuole e la possibilità di uno slittamento del Referendum e delle elezioni regionali. A segnalare il falso audio che gira su WhatsApp in primis il sito Bufale.Net, poi la stessa Azzolina.

Lucia Azzolina

“Il Coronavirus si sta trasformando in ceppi più gravi”, audio fake di Lucia Azzolina su WhatsApp

“Ciò che ascoltiamo non sembra la voce di Lucia Azzolina, che per questioni fonetiche risulta differente dalla voce che sta circolando su WhatsApp. Non avendo alcuna prova che si tratti di Lucia Azzolina (cosa che noi escludiamo), e soprattutto non esistendo le fonti sulle dichiarazioni della Cattaneo circa la trasformazione del Coronavirus in ceppi più gravi, vi chiediamo di non condividere, e come sempre vi invitiamo a non considerare mai attendibili gli audio a tema Coronavirus che vi arrivano su WhatsApp”, è stato scritto sul sito Bufale.Net. Poi le parole della diretta interessata. Sul suo profilo social il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina ha voluto smentire il contenuto del messaggio.

coronavirus ultime notizie

La smentita del Ministro dell’Istruzione: «Grave e irresponsabile far circolare notizie false»

«Come ho più volte detto in questi giorni, in un momento così particolare per il Paese, è fondamentale non dare spazio a notizie false che poi diventano virali creando inutili allarmismi», ha esordito su Facebook la politica siciliana, che ha proseguito: «In queste ore sta circolando un audio che mi viene attribuito con una voce femminile, palesemente non mia, che parla di un intervento in Parlamento che non ho mai fatto e riferisce parole che non ho mai detto. Ovviamente è un fake. Così come falso è il documento a mia firma che sta girando con indicazioni completamente inventate sulle modalità per svolgere la didattica a distanza!». Con fermezza Lucia Azzolina ha ribadito: «Le uniche fonti di informazioni attendibili sono quelle ufficiali del Governo. È grave e irresponsabile far circolare notizie che non fanno altro che generare confusione. Ho dato disposizioni per accertare gli autori. Siamo tutti chiamati alla responsabilità in questo momento».

Coronavirus audio fake: i chiarimenti di Elena Cattaneo

L’Ufficio Stampa della senatrice Elena Cattaneo, coinvolta nel falsa notizia, ha inviato un comunicato a Bufale.Net: “In merito a un audio WhatsApp sulla diffusione del Coronavirus, in cui viene richiamato l’intervento in Aula della Senatrice a vita Professoressa Elena Cattaneo pronunciato nella giornata di ieri 4 marzo, in occasione della conversione in legge del DL 6/2020, si precisa che l’intervento della Sen.ce Cattaneo non corrisponde a quanto contenuto nel messaggio. Il testo dell’intervento è reperibile per estratto sul sito della Prof.ssa a questo link oltre che nel resoconto stenografico integrale della seduta sul sito del Senato”.

coronavirus audio fake

leggi anche l’articolo —>  Coronavirus Italia news: Roma, Venezia e Torino città deserte [FOTO]

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

coronavirus lombardia

Coronavirus Lombardia, 8000 contagi ‘stimati’ entro il 22 marzo: picco da evitare assolutamente

Coronavirus-oms-pandemia

Coronavirus, l’Oms potrebbe dichiarare lo stato di pandemia