in

Coronavirus, i numeri di oggi: -1.904 positivi, malati sotto quota 90mila

Coronavirus dati 7 maggio 2020 (aggiornato alle 18:28). E’ in corso la conferenza stampa della Protezione Civile per l’aggiornamento giornaliero sull’epidemia da Covid-19 in Italia. Oggi si registra un altro netto decremento di casi, -1.904, che portano il totale dei malati sotto quota 90mila. Le vittime oggi sono 274, in ulteriore crescita rispetto a ieri. Da inizio emergenza sono 29.958 i morti per coronavirus in Italia. Cala di 22 unità il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva. In netto calo i pazienti ricoverati con sintomi Covid-19, – 595, sono 16.270 in totale. I guariti oggi sono 3.031, in totale sono 96.276. (segue dopo la foto)

Coronavirus dati 7 maggio 2020

Tra gli attualmente positivi 1.311 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 22 pazienti rispetto a ieri; 15.174 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 595 pazienti rispetto a ieri; 73.139 persone, pari al 82% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Sono i dati diffusi dalla Protezione civile sulla situazione dei contagi da coronavirus.

In Lombardia i morti dall’inizio dell’emergenza coronavirus sono complessivamente 14.745, +134 rispetto all’ultimo bilancio fornito ieri. E’ quanto emerge dai dati diffusi
dalla Regione. Sale ancora il numero dei contagi: sono complessivamente 80.089, +689 “ai quali vanno aggiunti 31 casi riguardanti il mese di aprile e rendicontati oggi”.  (segue dopo la foto)

Coronavirus dati 7 maggio 2020: i contagi nelle regioni

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi regione per regione sono i seguenti. 32.015 in Lombardia, 14.469 in Piemonte, 8.011 in Emilia-Romagna, 6.534 in Veneto, 4.716 in Toscana, 3.248 in Liguria, 4.348 nel Lazio, 3.247 nelle Marche, 2.800 in Puglia, 2.139 in Campania, 2.127 in Sicilia, 1.770 in Abruzzo, 910 nella Provincia autonoma di Trento, 927 in Friuli Venezia Giulia, 633 in Calabria, 583 in Sardegna, 551 nella Provincia autonoma di Bolzano, 170 in Molise, 155 in Basilicata*, 141 in Umbria e 130 in Valle d’Aosta.

La situazione in Emilia-Romagna

In Emilia-Romagna, dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus si sono registrati 26.487 casi di positività, 108 in più rispetto a ieri. I test effettuati hanno raggiunto quota 217.039 (+5.387). A fare il punto sui numeri, come ogni giorno, il commissario straordinario per l’emergenza in Emilia-Romagna, Sergio Venturi. “Per il terzo giorno consecutivo – sottolinea -, ci attestiamo su un numero intorno a 100 e spero che,
nei prossimi giorni, passeremo a una crescita a due cifre”. Si registrano 29 nuovi decessi: 14 uomini e 15 donne. Complessivamente, in Emilia-Romagna sono arrivati a 3.766. “Una riduzione dei decessi ancora abbastanza lenta – commenta Venturi – sono 29 di troppo: è l’unica notizia negativa”.

Le nuove guarigioni oggi sono 459 (14.710 in totale), mentre continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi a oggi: -380, passando dai 8.391 registrati ieri agli odierni 8.011. Per un differenziale fra guariti complessivi e malati effettivi di 6.699, fra i più alti nel Paese. Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 5.435, -293 rispetto a ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 173
(-3). Diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid  (-90). >> Tutte le notizie sul Coronavirus

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

Decreto maggio, ennesimo teatrino in Parlamento: i deputati si insultano a suon di “zecche rosse” e “fascisti”

Matteo Salvini fake news, la BBC lo inserisce tra i leader che ne diffondono di più