in

Covid Italia, Locatelli: «Iniziale, ma chiara decelerazione della curva»

Coronavirus Italia Ultime Notizie. «C’è stata una iniziale ma chiara decelerazione della curva», così il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli, durante la conferenza stampa sull’analisi dei dati del monitoraggio delle regioni. L’ultimo provvedimento dell’esecutivo, vale a dire la suddivisione per colori dell’italia «sta portando i suoi primi frutti, permette di riuscire a gestire una situazione che comunque rimane critica». Ma, come ha chiarito Gianni Rezza, direttore generale della prevenzione del Ministero della Salute per valutare «l’eventuale ritorno delle Regioni al colore giallo ci vorranno comunque due settimane».

leggi anche l’articolo —> Croce Rossa mette in guardia: «Coronavirus toglie risorse», milioni moriranno senza cure

Locatelli

Coronavirus Italia, Locatelli: «Iniziale, ma chiara decelerazione della curva»

Un andamento che ha bisogno di essere confermato nelle prossime ore. Un primo timido segnale positivo arriva dall’indice di replicazione del virus Rt che è in calo. Da un massimo di 1,72 nelle scorse settimane, tale valore è sceso a 1,43, come ha spiegato Gianni Rezza. Si registra apparentemente «una tendenza alla diminuzione dell’Rt. E questo sta a significare che c’è una tendenza alla diminuzione della trasmissione dell’infezione nel Paese. Se confermata nelle prossime settimane potrebbe essere conseguenza dei provvedimenti adottati. C’è però un aumento dei ricoveri perche i dati fanno riferimento alla scorsa settimana». 

Locatelli

Per Brusaferro però bisogna «mantenere alta la consapevolezza del rischio che è alto in tutte le regioni

«Ieri è stato il quarto giorno di fila in cui si osservava un calo nell’aumento delle terapie intensive. Questo sta a indicare che il sistema che è stato messo a punto funziona. C’è una decelerazione che ovviamente andrà confermata», ha affermato Franco Locatelli. «Questa settimana possiamo censire una riduzione del parametro Rt», ha dichiarato pure Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità. Nel corso della conferenza stampa per l’analisi della situazione epidemiologica, questi ha sottolineato che «dopo l’Rt che ha avuto un picco ad agosto, c’è stato un calo e poi da ottobre è andato crescendo. La scorsa settimana parlavamo di un rallentamento della curva e questa settimana c’è una lieve remissione dell’indice Rt, che però non si traduce ancora in un calo della curva, perché il numero dei casi è ancora significativo e quindi non si può allentare la attenzione». Per Brusaferro bisogna «mantenere alta la consapevolezza del rischio che è alto in tutte le regioni, serve rafforzare le misure messe in atto per ridurre i nuovi casi». clicca qui per leggere le ultime notizie sul Coronavirus pubblicate sul sito ufficiale del Ministero della Salute. 

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Lombardia lockdown

Milano lockdown come no, il «finto» smart working nelle zone rosse: tanto è “consigliato”

Sinisa Mihajlovic

Sinisa Mihajlovic: «La malattia mi ha reso migliore. Ho avuto paura, ora mi godo ogni momento»