in

Coronavirus, Livio Fanzaga (direttore di Radio Maria): «La pandemia? Serve a creare il mondo di Satana»

La pandemia legata al coronavirus continua a diffondersi in tutto il mondo. Ogni giorno si sentono varie teorie su questo virus. C’è chi lo nega, chi pensa che sia stato creato in laboratorio e chi, invece, spera in una cura immediata per tornare al più presto ad una vita normale. Anche il direttore di Radio Maria, Livio Fanzaga, ha espresso il suo personale pensiero sul Coronavirus. Il direttore dell’emittente radiofonica ha voluto condividere con gli ascoltatori la sua personale idea complottista sull’epidemia in corso. Secondo Fanzaga si tratterebbe di un “progetto specifico per colpire l’Occidente”  e sarebbe attribuibile “al demonio che agisce attraverso gli uomini”.

Leggi anche –> Il Covid-19 ha iniziato a circolare in Italia nel settembre 2019: lo conferma uno studio

Coronavirus Livio Fanzaga

 Le parole di Livio Fanzaga sul Coronavirus

Padre Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria, ha condiviso con  i suoi ascoltatori la sua teoria sulla pandemia da coronavirus. Una sua personale idea complottista che supera anche le idee espresse fino ad ora dai numerosi negazionisti. Come riportato da Il Fatto Quotidiano, Padre Fanzaga ha dichiarato: «Questa epidemia è un progetto non casuale, che non viene dai pipistrelli o dal mercato di Wuhan. Si è sviluppata come un progetto ben preciso per colpire l’Occidente, forse non solo dalla Cina. Partiva dal Brasile, causando 60 milioni di morti, con una simulazione della Fondazione Gates. E poi infatti è arrivata esattamente così». Poi ha parlato anche dello scopo di questa pandemia, ovvero: «Eliminare tutti quelli che non stanno a questo gioco, creando così un mondo nuovo, il mondo di Satana, dove tutti saremo degli zombie. Entro il 2021 a mio parere». 

Livio Fanzaga

Un’ipotesi del tutto originale quella del direttore di Radio Maria

Sempre attraverso Radio Maria, come riportato da Il Fatto Quotidiano,  padre Livio Fanzaga ha aggiunto: «Ho allargato le mie conoscenze e allargo i miei orizzonti, questa epidemia è un progetto, ben preciso, per colpire l’Occidente. Io l’ho sempre attribuito al demonio, che agisce attraverso gli uomini e quindi delle menti criminali, che l’hanno realizzato con uno scopo ben preciso: creare un passaggio repentino, dopo la preparazione ideologica, politica e mass mediatica, per attuare una specie di colpo di Stato sanitario». Una teoria a quanto bizzarra, che si distacca totalmente da quanto affermata invece in questi ultimi giorni da Papa Francesco, il quale ha detto di non sottovalutare la pandemia e di rispettare le misure dettate dai vari governi. >> Altre News

Stati Generali M5S, Conte: “Se essere coerenti non è utile al Paese, si ha l’obbligo di cambiare idea”

Stati generali M5S, Giarrusso: “Aprire sedi sul territorio non deve essere un tabù”