in

Coronavirus Party: la nuova folle tendenza diffusasi tra gli studenti americani

Le tendenze e le manie irrazionali, spesso pericolose e perfino suicide, non sono rare tra i giovani, che ogni tanto inventano nuovi giochi per provare forti emozioni, senza pensare né ai rischi che possono correre né alle conseguenze.

Anche la recente pandemia di Covid 19 ha diffuso, tra i giovani americani, una nuova moda piuttosto demenziale: quella di organizzare dei veri e propri “Coronavirus Party”, invitando diversi soggetti contagiosi con lo scopo di infettare altre persone, in cambio di un “premio” in denaro.

Il luogo in cui si è diffusa questa “tendenza” è l’Alabama, negli Stati Uniti, dove pare proprio che tra i giovani sia nata la consuetudine di promettere un premio a chi si lascia contagiare rapidamente dal virus dell’anno, nel corso di una festa.

Questa notizia, per chi volesse leggere l’articolo originale, è stata tratta dalla seguente fonte: https://www.kontrokultura.it/.

Una festa tra studenti per diffondere il contagio

Secondo quanto affermato dalle istituzioni locali, i Coronavirus Party non sono una “leggenda”, ma vengono organizzati realmente dagli studenti dell’Alabama, che invitano volutamente alle loro feste i soggetti già affetti da Covid 19 con l’intento di diffondere il contagio gli altri partecipanti.

Nel corso della serata, gli studenti organizzano una raccolta fondi, invitando i partecipanti a mettere il loro contributo in un piatto: successivamente alla festa, la prima persona che dimostrerà di essere stata contagiata, vince la somma racimolata.

Si tratta ovviamente di una follia: un comportamento simile non solo mette a rischio la vita delle persone, ma provoca un ulteriore diffondersi dei contagi.

La demenzialità diffusa tra le nuove generazioni

I giovani hanno ideato questa pazzia per diffondere il Covid 19, proponendo addirittura un premio in denaro a chi si ammala per primo. Si tratta di una vera e propria assurdità, a cui le istituzioni locali stanno cercando di porre rimedio, ma individuare luoghi e momenti in cui gli studenti organizzano questo genere di party è molto complicato.

Dapprima, si pensava che fosse semplicemente una voce diffusa per gioco, ma dalle ulteriori ricerche è emersa la verità: i giovani si stanno ammalando in un numero sempre più elevato anche a causa di questo comportamento assurdo e insano.

Questa tendenza demenziale conferma che il virus negli Stati Uniti non è ancora stato del tutto considerato seriamente: spesso si organizzano party e feste che, in ogni caso, vanno a trasformarsi in veri e propri focolai di infezione.

Non a caso gli Stati Uniti rappresentano una delle nazioni in cui il contenimento dei contagi risulta essere molto più complesso e difficile: le persone sembrano prendere tutto con leggerezza, soprattutto i giovani.

Probabilmente ci vorrà ancora diverso tempo prima che le persone si rendano conto dell’effettivo pericolo di questo virus, e della conseguente necessità di evitare le situazioni di rischio. Nel frattempo, le autorità dell’Alabama stanno ricercando tra i gruppi di studenti chi siano quelli che organizzano questi party “contagiosi”, e stanno pensando di istituire pene molto severe per quello che non è altro se non un vero e proprio reato.

graduatorie provinciali

Graduatorie provinciali Miur, tabella titoli e info utili: c’è già una data per l’invio delle domande

Alessia Fabiani oggi, il gonnellino è troppo corto: «Il paradiso sotto il tuo vestitino»