in

Coronavirus truffa dei falsi volantini, la Polizia mette in guardia: «Scusa per entrare nelle case a rubare»

Truffa volantini ai tempi del coronavirus: mentre autorità politiche e sanitarie invocano a gran voce, da settimane, di rimanere nelle proprie abitazioni si scopre che neanche in casa si può più stare tranquilli. È quanto comunicato dalla Polizia di Stato tramite una nota in cui si invitano tutti i cittadini a fare attenzione a falsi volantini circolanti in varie province italiane. Si trovano affissi sui muri dei quartieri o addirittura negli androni dei palazzi e invitano i non residenti a lasciare il domicilio per recarsi nell’abitazione di residenza, ‘minacciando’ controlli.

coronavirus truffa

Coronavirus truffa volantini, la Polizia avverte: «Tutto falso»

I volantini truffa, riportati su carta intestata del Ministero degli Interni, non sarebbero altro che delle furbe mosse di malintenzionati per aver accesso nelle case e magari rubare. Si invitano soprattutto gli anziani a non aprire a nessuno e, nel dubbio, chiamare sempre la polizia. «È stato diffuso in questi giorni, – si legge nella nota della Polizia di Stato in molte province italiane, un volantino falso scritto su carta intestata del ‘Ministero dell’Interno-Dipartimento della Pubblica Sicurezza’, con il logo della Repubblica Italiana. Il falso volantino, che in alcune città è stato trovato affisso negli androni dei palazzi e sui muri dei quartieri, invita eventuali non residenti degli stabili a lasciare le abitazioni che li ospitano, per rientrare nel proprio domicilio di residenza, perché sarebbe in corso l’attività di controllo delle autorità. Riporta anche l’obbligo di presentare, a richiesta, la documentazione di affitto della casa e i propri documenti con foto».

coronavirus truffa

Il monito delle forze dell’ordine: «Non aprire la porta a persone sconosciute»

Ma attenzione! Perché – sottolinea la nota diffusa dalle forze dell’ordine – «potrebbe essere l’astuta mossa di qualche malintenzionato per entrare nelle case in questo periodo di emergenza per Covid-19. Chiunque si imbatta in simili volantini è pregato di segnalarne la presenza alle Forze di polizia e di non seguire le indicazioni in essi contenute». Il consiglio, in particolare per le persone anziane, è sempre quello di non aprire la porta a persone sconosciute e, nel dubbio, chiamare la polizia.

coronavirus truffa

Leggi anche —> Coronavirus Luca Di Nicola, 19enne morto a Londra: «Gli hanno detto che era giovane, mai un tampone»

coronavirus luca di nicola

Coronavirus Luca Di Nicola, 19enne morto a Londra: «Gli hanno detto che era giovane, mai un tampone»

Coronavirus news Brusaferro

Coronavirus, Brusaferro (Iss): «Epidemia rallenta, ma sblocco solo dopo Pasqua»