in

Cosa faceva Bergoglio prima di diventare Papa: la rivelazione inattesa

Chi era Bergoglio prima di diventare Papa Francesco? Sul passato del Santo Padre sappiamo alcuni dettagli, indiscrezioni che ha rivelato lui stesso durante alcune interviste. Classe 1936, originario di Buenos Aires, Bergoglio è nato in una famiglia di origini piemontesi e liguri, il primogenito dei cinque figli.

leggi anche l’articolo —> Biden conosce il dolore: la perdita del figlio e quell’incidente che distrusse la sua famiglia

Bergoglio Papa Francesco

Cosa faceva Bergoglio prima di diventare Papa

Era figlio di Mario Bergoglio, funzionario delle ferrovie salpato nel 1928 dal porto di Genova per cercare fortuna a Buenos Aires, e di Regina Maria Sivori, casalinga. Da parte di padre, il bisnonno Francesco era nativo di Montechiaro d’Asti, mentre il nonno Giovanni Angelo era nato in località Bricco Marmorito di Portacomaro Stazione, frazione di Asti non lontana da Portacomaro, ove è sopravvissuto un ramo della sua famiglia. Da parte materna, il nonno era originario di Santa Giulia di Centaura, frazione collinare di Lavagna in provincia di Genova; la nonna invece era originaria della frazione Teo di Cabella Ligure in provincia di Alessandria. All’età di 21 anni, a causa di una grave forma di polmonite, gli è stata asportata la parte superiore del polmone destro. A quei tempi infatti le malattie polmonari come infezioni fungine o polmoniti erano curate chirurgicamente per la scarsità di antibiotici. Anche per questo i vaticanisti lo esclusero dalla lista dei papabili durante il conclave della sua elezione. Veniamo alla sua formazione, ai primi lavori.

Bergoglio cosa faceva prima di diventare papa

La rivelazione inattesa dal passato

Durante un’udienza del 31 dicembre 2015 il Pontefice ha rivelato che da bambino sognava di diventare un macellaio: «Perché il macellaio che era nel mercato prendeva il coltello, faceva i pezzi… Insomma è un’arte! E mi piace osservarlo. Adesso la mia idea è cambiata, ma quando ero piccolo pensavo di diventare un macellaio. Mi sarebbe piaciuto tanto!». Perito chimico, Papa Francesco da ragazzo si è mantenuto per un certo periodo facendo le pulizie in una fabbrica. Ma non solo. È stato anche impiegato in una azienda di calzini in cui andava a lavorare prima della scuola. Finita l’esperienza all’interno della fabbrica, però, Papa Francesco ha fatto un altro lavoro: il buttafuori in discoteca. Il suo compito era quello di allontanare dal locale le persone moleste. A raccontarlo è stato proprio il Pontefice nel dicembre 2013, in occasione di una visita alla parrocchia di San Cirillo Alessandrino a Roma. In base a quanto dichiarato da lui stesso, il Santo Padre ha avuto anche una fidanzata prima d’intraprendere la vita ecclesiastica.

Bergoglio

Papa Francesco, le origini umili e i tanti lavori per mantenersi

Papa Francesco ha deciso in gioventù di entrare nel seminario di Villa Devoto: l’11 marzo 1958 ha cominciato il suo noviziato nella Compagnia di Gesù, trascorrendo un periodo in Cile e tornando a Buenos Aires in seguito, per laurearsi in filosofia nel 1963. Dal 1964 ha insegnato per tre anni letteratura e psicologia nei collegi di Santa Fe e Buenos Aires. Ha ricevuto l’ordinazione presbiterale il 13 dicembre 1969. Dopo altre esperienze d’insegnamento e la nomina a padre superiore provinciale dell’Argentina è stato rettore della Facoltà di teologia e filosofia a San Miguel. Nel 1986 si è recato in Germania per un periodo di studio alla “Philosophisch-Theologische Hochschule Sankt Georgen” di Francoforte sul Meno. Ritornato in patria è diventato direttore spirituale e confessore della chiesa della Compagnia di Gesù di Córdoba. Bergoglio è diventato arcivescovo nel 1998 e successivamente, nel 2001, ha ottenuto la carica di cardinale dal papa Karol Wojtyła. Il 13 marzo del 2013 Mario Bergoglio è stato eletto il 266esimo papa della Chiesa cattolica; il Santo Padre ha scelto per il suo ministero, il nome di Francesco, in onore del santo di Assisi. Leggi anche l’articolo —> Papa Francesco, l’intervista a “Che tempo che fa”: «La guerra un controsenso della creazione»

Seguici sul nostro canale Telegram

Chi è Alessandro Orsini, dai presunti legami con Putin al contratto in Rai saltato

Russia Ucraina putin

Russia-Ucraina, Putin cambia strategia: sventato attentato a Zelensky