in

Covid, il bollettino di oggi: 13.633 nuovi casi e 472 morti, scendono le intensive

Covid bollettino oggi 22 gennaio 2021, dal ministero della Salute i numeri ufficiali sull’andamento della pandemia in Italia. Sono 13.633 i nuovi casi di positività al coronavirus (in calo rispetto a ieri) e 472 i morti nelle ultime 24 ore. 264.728 i tamponi processati. Il rapporto nuovi casi tamponi è al 5,1%. (segue dopo la foto)

Covid bollettino oggi 22 gennaio 2021

Sono 2.390 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, in calo di 23 nel saldo tra entrate e uscite rispetto a giovedì. I guariti salgono complessivamente a 1.855.127 (+27.676). I casi attualmente positivi sono 502.053. La Regione che fa registrare più casi su base giornaliera è la Lombardia con 2.234 nuovi positivi, seguita da Sicilia (1.355), Emilia Romagna (1.347) e Veneto (1.198).

In Emilia-Romagna 1.347 nuovi casi e 43 morti, l’indice Rt scende sotto 1

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 207.925 casi di positività, 1.347 in più rispetto a ieri, su un totale di 21.709 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 6,2%, in linea col dato di ieri. Scende l’indice di trasmissibilità, l’Rt regionale, che questa settimana in Emilia-Romagna è di 0.97, rispetto all’1.13 di venerdì scorso.

Le nuove soglie di rischio fissate dall’ultimo Dpcm del Governo prevedono la zona arancione con un Rt al di sopra di 1 e rossa al di sopra di 1,25, e che, per scendere alla fascia di rischio inferiore, bisogna avere per almeno due settimane consecutive un Rt inferiore al limite previsto. L’Emilia-Romagna, quindi, dopo una sola settimana non può tornare a essere in zona gialla.

Nelle ultime 24 ore si registrano 43 decessi; in totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 9.051. Questa la situazione dei contagi nelle diverse province: Modena con 275 nuovi casi, a seguire Bologna (273); Reggio Emilia (144), Cesena (115), Ravenna (110), Rimini (97), Parma (90). Poi la provincia di Ferrara (71), quindi le province di Piacenza (65), Forlì (60); Imola (47). Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 13.798 tamponi molecolari, per un totale di 2.865.735. A questi si aggiungono anche 637 test sierologici e 7.911 tamponi rapidi.

I guariti sono 2.130 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 147.663. I casi attivi, cioè i
malati effettivi, a oggi sono 51.211 (-826 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa sono 48.589 (-774), il 94,8% del totale dei casi attivi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 220 (2 in più rispetto a ieri), 2.402 quelli negli altri reparti Covid (-54).

Covid bollettino oggi 22 gennaio 2021: nel Lazio 1.141 nuovi casi e 53 decessi, aumentano ricoveri e terapie intensive

Oggi nel Lazio “su oltre 12 mila tamponi nel Lazio (-43) e oltre 14 mila antigenici per un totale di quasi 27 mila test, si registrano 1.141 casi positivi (-162), 53 i decessi (+17) e +2.327 i guariti. Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%. I casi a Roma città sono a quota 600”. Lo sottolinea l’assessore alla Sanità della regione, Alessio D’Amato, nel bollettino di oggi. L’Rt regionale è pari a 0.93.

Nel Lazio sono 71.446 i casi attualmente positivi a Covid-19, di cui 2.673 ricoverati, 289 in terapia intensiva e 68.484 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono in totale 119.270, i decessi 4.624 e il totale dei casi esaminati è pari a 195.340. >> Le breaking news

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1993 con la cronaca locale, poi si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese", "Il Giornale di Varese", "Lavoro e Carriere", "Il Secolo XIX".

ritardo vaccini

Cartabellotta (Gimbe): “Ritardo vaccini? Non è solo colpa delle consegne”

Cambio colore delle regioni, Iss: «l’indice Rt è in diminuzione»