in

Dopo Baronissi, altra positività al Covid in una scuola di Fisciano: classe in quarantena

Covid Campania – Lo “spettro” del Coronavirus torna ad aleggiare nelle scuole salernitane, dove si registra un aumento dei contagi: dopo la doppia positività rilevata a Baronissi, all’Istituto Margherita Hack, gli operatori sanitari hanno individuato un nuovo caso al “Nicodemi” di Fisciano. A dare la notizia il sindaco Vincenzo Sessa, che ha descritto la situazione epidemiologica.

leggi anche l’articolo —> Contagi in aumento, Speranza valuta nuove restrizioni: «Green pass è fondamentale, resta»

covid Campania scuola

Dopo Baronissi, altra positività in una scuola di Fisciano: classe in quarantena, è allarme Covid in Campania

“Il Dirigente Medico del Dipartimento di Prevenzione Collettiva e la Dirigente Scolastica dell’Istituto provvederanno alla sanificazione dei locali e alla messa in quarantena di tutti gli alunni frequentanti la suddetta classe nonchè del personale docente ed ATA venuto in contatto con l’alunna positiva. Al termine della quarantena sarà predisposto il rientro a scuola a seguito di test molecolare con esito negativo, già richiesto alla competente Usca. A partire da mercoledì 3 novembre sarà attivata, per la classe interessata, la didattica a distanza”. Lo ha scritto il sindaco di Fisciano Vincenzo Sessa. “Manteniamo rigorosamente distanziamento e indossiamo anche all’aperto la mascherina, evitiamo assembramenti. Vacciniamoci tutti! 80,42% la percentuale dei cittadini che lo ha fatto”, l’appello di Gianfranco Valiante, il primo cittadino di Baronissi, dove sarebbero 17 le persone risultate positive al Coronavirus. Ben 4 in più nelle ultime ventiquattro ore. Un bollettino quello della Campania tutt’altro che incoraggiante.

fischiano scuola

De Luca: «Dobbiamo prepararci a campagna di massa di vaccinazione con terza dose»

Sono 354 i nuovi positivi al Coronavirus in Campania su 8585 tamponi molecolari e test antigenici, ossia tamponi rapidi, analizzati nelle ultime 24 ore. In aumento i ricoveri: i posti occupati in terapia intensiva da 16 son saliti a 19 (+3) su 656 posti disponibili, mentre quelli nei reparti di degenza ordinaria sono passati da 244 a 259 (+15) su 3.160 posti letto disponibili. “Stiamo registrando da due settimane una tendenza all’aumento dei positivi. La metà di questi sono persone non vaccinate. E quelli che vanno in ospedale o in intensiva sono quasi al 100% non vaccinati. Ma registriamo un altro 50% di questi positivi che sono vaccinati anche con doppia dose. Questo vuol dire che la capacità di protezione del vaccino si va esaurendo col passare dei mesi. Dobbiamo prepararci a campagna di massa di vaccinazione con terza dose”, ha dichiarato preoccupato il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca. Leggi anche l’articolo —> No green pass, protesta choc a Novara: “Come Auschwitz”, cittadini irritati

scuola fischiano

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

conte draghi

Berlusconi al Quirinale: Conte si mette per traverso e apre a Draghi, ma è rischio schianto

Antonia terzi

Lutto in Formula 1, addio ad Antonia Terzi ingegnere della Ferrari: aveva 50 anni