in

Crisanti e la previsione choc per l’estate, Santanchè: «Io sgomenta, ma come si fa?»

Covid Italia. «Andremo avanti con la suddivisione in zone, rossa, gialla e arancione, almeno fino a settembre/ottobre, cioè fino a che non ci sarà l’impatto del vaccino», così Andrea Crisanti, professore di microbiologia e virologia all’Università di Padova, ospite alla trasmissione radiofonica  “Un giorno da pecora”. L’esperto parlando della pandemia che ha sconvolto le nostre esistenze si è lasciando andare ad un “agghiacciante” pronostico. Come saranno i mesi più caldi? Che estate sarà? L’obiettivo resta sempre quello di mantenere alta la guardia al fine di non vanificare tutti gli sforzi. Le parole del virologo però hanno fatto storcere il naso alla senatrice Daniela Santanché. 

leggi anche l’articolo —> Covid, il bollettino di oggi: 14.372 nuovi casi e 492 morti, scendono le intensive

Crisanti

Crisanti e la previsione choc per l’estate, Santanchè: «Io sgomenta, ma come si fa?»

Buone nuove non ce ne sono: «D’estate dovremo essere più cauti rispetto allo scorso anno, speriamo di poter andare in spiaggia. Israele andò in lockdown per la seconda volta a fine agosto, e lì c’è un clima simile all’Italia. Se sono chiusi cinema, bar e teatri non si capisce perché dovrebbero esser aperte le spiagge», queste le parole di Crisanti. Dichiarazioni che destabilizzano, soprattutto pensando che si tratta di spazi aperti. I bambini dovranno rinunciare al mare? «Anche le discoteche in Sardegna si diceva che erano all’aperto. Ma tanto se questa estate si faranno le zone arancioni o rosse non si porrà nemmeno il problema. La suddivisione in zone ci lascerà in questa situazione intermedia, con questo numero di casi e di 300 morti al giorno circa, numeri un po’ più bassi che vedremo tra un paio di settimane», ha aggiunto il virologo. A proposito della vaccinazione Crisanti ha precisato: «Io ho già fatto la seconda dose del vaccino, ora dovrei essere immune. Con la seconda dose mi ha fatto solo male un po’ il braccio, niente di che».

CRISANTI

«Vuole davvero ammazzare il turismo?»

Qualche parola infine sull’attuale crisi di governo, le consultazioni sono cominciate, ma è ancora presto dire cosa accadrà. «Andare a votare credo sia un azzardo, non tanto per la votazione in sé ma per i comizi e tutto il resto, le elezioni non sono solo l’atto del voto. L’America ad esempio ha pagato caro il voto, c’è stata un’impennata di contagi». Insomma Crisanti contrario al ritorno alle urne, parimenti alle vacanze in riva al mare. A tuonare contro le dichiarazioni dell’esperto l’esponente di Fratelli di Italia Daniela Santanché, che su Twitter ha espresso tutto il suo sdegno. “Le ultime frasi di Crisanti mi hanno lasciata sgomenta. Come si fa a pensare di ‘vietare le spiagge’ senza considerare tutte le famiglie italiane che rimarrebbero senza lavoro, ridotte alla fame? Professore, si rende conto di cosa ha detto? Vuole davvero ammazzare il turismo?”, recita il cinguettio della Santanché. Leggi anche l’articolo —> Vaccino Covid, lo studio del “Bambin Gesù”: «Anticorpi al 99% dopo prima dose»

Covid, il bollettino di oggi: 14.372 nuovi casi e 492 morti, scendono le intensive

Colori Regioni: Emilia Romagna, Calabria e Veneto diventeranno Gialle?