in

Altolà di Ricciardi: «L’emergenza Covid non è finita, in autunno nuove varianti»

Ai microfoni di «Rai News» il professor Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, ha fatto il punto sull’emergenza Covid. Urgenza pandemica che si lega ora a quella della guerra in Ucraina. Da qui l’appello dell’esperto alle regioni che accolgono i profughi da Kiev e dintorni perché venga somministrato loro subito il vaccino contro il Coronavirus.

leggi anche l’articolo —> Negoziati, Putin “voleva Draghi come mediatore”: il retroscena spiazzante di “Dagospia”

ricciardi covid

Altolà di Ricciardi: «L’emergenza Covid non è finita, in autunno nuove varianti»

“Nella stragrande maggioranza dei casi, soprattutto per le persone di terza età, questo non è stato fatto in patria e quindi dovremo attrezzarci per farlo qui”, ha detto Riccardi. Prima dello scoppio del conflitto l’Ucraina viveva una situazione epidemiologica “problematica, come in tutto l’est Europa. Abbiamo più dati dalla Russia e lì la situazione è tragica. C’è una copertura vaccinale del 54%della popolazione, e questo ha provocato centinaia di migliaia di morti. In Ucraina abbiamo meno dati disponibili, ma pensiamo che la protezione sia addirittura inferiore alla Russia”, ha chiarito a «Rai News» il professor Ricciardi. La situazione in Italia invece è in miglioramento, i ricoveri sono in calo: per questo le regioni continuano a chiedere al governo un allentamento delle misure e una rimodulazione del Green Pass. Ricciardi ha avvertito però che la pandemia non è affatto finita.

Ricciardi covid Italia

Alcune restrizioni non saranno abbandonate

Alcune restrizioni non saranno abbandonate: “Sicuramente rimarranno fino a giugno tutta una serie di regole, come obbligo vaccinale e Green pass, poi bisognerà vedere come andrà la curva epidemica. Anche se andrà bene nei mesi primaverili ed estivi non bisogna abbassare la guardia, perché ci può esser sempre una recrudescenza del virus nel periodo autunnale”, ha sottolineato Ricciardi. E ancora: “La pandemia purtroppo non è finita, ci sono altre aree del mondo che in questo momento stanno soffrendo moltissimo e fino a quando il virus non sarà eliminato in tutto il mondo ha sempre la possibilità di tornare con un aereo da un posto dove c’è un focolaio epidemico”. Sul nuovo vaccino Novavax Ricciardi ha dichiarato che la somministrazione sta andando ”bene anche se è appena cominciata”. Ritiene che questo vaccino possa convincere coloro che finora sono stati in forse ”perché si tratta di un vaccino tradizionale, per così dire. Tutti i vaccini in circolazione però sono sicuri e ci hanno salvato, questo va ribadito e ricordato sempre”. Leggi anche l’articolo —> Italia nel caos: autotrasportatori pronti ad incrociare le braccia contro il decreto energia

Ricciardi Covid
 

Seguici sul nostro canale Telegram

incendio pescara

Incendio alla centrale elettrica di San Donato di Pescara: case senza luce

Che cosa cambia fra una carta prepagata e una carta di credito