in

Tutta Italia zona gialla dal 17 maggio, tre regioni verso il bianco: in arrivo importante novità

Covid Italia – Venerdì 14 maggio 2021. Tutto il paese, fatta eccezione per la Valle d’Aosta, punta alla zona gialla. Una speranza che sembra farsi sempre più concreta dopo il report dell’Istituto Superiore di Sanità e del ministero della Salute. Secondo le ultime indiscrezioni addirittura tre regioni (Sardegna, Friuli-Venezia Giulia e Molise) potrebbero diventare zona bianca già dalla prossima settimana. In vista dell’estate il governo Draghi starebbe valutando il cambio dei parametri per i colori delle regioni e l’orario del tanto discusso coprifuoco che potrebbe essere spostato di un’ora. A riguardo però ci sono pressioni, soprattutto dal centrodestra.

leggi anche l’articolo —> Reithera, a che punto siamo con il vaccino Covid italiano? Chiariamo la situazione

covid italia

Covid Italia zona gialla dal 17 maggio, tre regioni verso il bianco: in arrivo importante novità

Dati incoraggianti arrivano dall’ultimo bollettino del Ministero della Salute. L’Italia ha registrato 201 morti e 8.085 positivi su 287.026 tamponi. 14.295 le persone che hanno superato l’infezione nelle ultime 24 ore. I pazienti Covid sono 346.008, in calo di 6.414 rispetto all’altro ieri. In totale i casi dall’inizio della pandemia sono pari a 4.139.160, i morti 123.745. Sono 1.893, invece, i malati ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 99 in meno rispetto al report precedente. E mentre gli ospedali si svuotano, tutte le regioni, tranne la Valle D’Aosta mirano alla colorazione gialla. Alcune addirittura hanno indicatori da zona bianca: Friuli, Molise e Sardegna hanno un’incidenza dei casi per centomila abitanti sotto la soglia di 50. Tuttavia, come riporta “Today”, la norma prevede che debbano passare tre settimane per finire nella fascia di minor rischio, come successo alla Sardegna il 28 febbraio. Le uniche regioni che, fino a ieri, avevano un’incidenza superiore ai 150 casi per centomila abitanti sono proprio la già citata Valle d’Aosta (165) e la Campania (proprio sul filo a 153). Il governatore della Valle d’Aosta Erik Lavevaz ha scritto una lettera al ministro della Salute Speranza chiedendo la zona gialla, rimarcando che “l’indice Rt è sotto la soglia dell’1 da oltre un mese e l’incidenza dei nuovi casi è attorno a 150 su 100mila abitanti”.

covid italia

Coprifuoco resta, ma forse il rientro slitterà di un’ora

La cabina di regia è convocata lunedì 17 maggio 2021. Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha però già fatto capire che il coprifuoco resterà e che il governo si muoverà all’insegna della prudenza. Una novità importante però potrebbe essere la sostituzione dell’indice di contagio Rt con quello ospedaliero. Nel corso dell’incontro di discuterà, come dicevamo, anche l’argomento coprifuoco. Quest’ultimo a partire dal 24 maggio potrebbe essere posticipato di un’ora. Il centrodestra conta però di spuntarla e portarlo alle 24. Potrebbero esserci nuove positive anche per i centri commerciali: la riapertura nel week end potrebbe arrivare già dal 22 e 23 maggio. Il 15 giugno dovrebbero ripartire invece tutte le attività che hanno a che fare con i matrimoni. Leggi anche l’articolo —> Draghi rinuncia allo stipendio da premier: la dichiarazione dei redditi e le sue proprietà

 

Guenda Goria nuovo fidanzato

Guenda Goria nuovo fidanzato, la presentazione ufficiale ai fan su Instagram: ecco chi è

Matteo Bassetti

Matteo Bassetti, segreto choc dal passato: «Mi sono nascosto nella camionetta della Polizia»