in

Covid, positiva per tre volte: a 101 anni nonna Maria ha sconfitto il virus

Un’impresa da record quella di nonna Maria che a 101 anni è riuscita a sconfiggere il Covid per ben due volte. La prima, come racconta ‘Fanpage’, durante la prima ondata che ha colpito il nostro paese e il resto del mondo. A settembre la scoperta di un altro tampone positivo, che l’aveva costretta ad un ricovero all’ospedale Morelli di Sondalo. Senza però particolari complicazioni: la signora respirava autonomamente e non aveva febbre. Infine una terza positività, riscontrata in queste ultime settimane. «Ma ora mangia il doppio di prima e sta bene», hanno raccontato a “Fanpage” gli operatori della Rsa Casa San Lorenzo di Ardenno.

leggi anche l’articolo —> Zone Italia, quali Regioni cambiano colore da oggi

covid italia nonna maria

Covid, positiva per tre volte: a 101 anni nonna Maria ha sconfitto il virus

In mezzo a tante storie negative ce n’è una che dà speranza: protagonista nonna Maria, 101 anni, che è stata in grado di vincere la difficile battaglia contro il Coronavirus. E non una sola volta: dopo il contagio durante la prima ondata, la signora si è sottoposta ad un nuovo test a settembre, che ne ha certificato la positività. La paziente è stata così ricoverata all’ospedale Morelli: con lei un altro paziente della casa di riposo contagiato. Anche in questo caso la signora era riuscita a spuntarla: per lei il destino aveva in serbo però un’altra sorpresa. Dopo cinque tamponi negativi la donna era ritornata nella struttura dove vive da alcuni anni. Questo mese però nonna Maria è risultata ancora una volta positiva al test. Dalla Rsa però gli operatori hanno fatto sapere a ‘Fanpage’: “Potrebbe trattarsi di una falsa positività. Come se a causa del sistema immunitario basso il virus si sia ripresentato. Anche perché nella struttura è l’unico caso positivo. Nessun altro ospite o personale sanitario è contagiato”. 

nonna maria

«Mangia il doppio di prima. Sta bene»

Nonna Maria lo scorso luglio ha festeggiato 101 anni e ha tre figlie. È originaria di Gaggio, frazione di Ardenno, dove ha vissuto fino al 2009, quando è andata a vivere con una delle ragazze a Buglio, in provincia di Sondrio. Da sei anni è in una casa di riposo: è allettata per l’età ma, dopo aver avuto il Covid, “mangia il doppio di prima. Sta bene”. Così almeno hanno fatto sapere dalla Casa di riposo San Lorenzo. Le figlie, ad ogni modo, non l’hanno mai fatta sentire sola: sono a stretto contatto con il personale sanitario che l’ha in cura. Leggi anche l’articolo —> Covid, bollettino di oggi: 26.323 nuovi casi, 686 morti, -20 in intensiva

Dave Prowse muore a 85 anni: addio al Darth Vader di Star Wars

Omicidio Marco Vannini, le motivazioni dell’appello bis: “Martina era presente, ha visto lo sparo”