in

Covid, scende l’Rt Nazionale: “L’Italia è tra i Paesi Ue con circolazione virus più contenuta”

Covid, scende l’Rt Nazionale: la situazione in Italia continua ad evolversi in maniera favorevole. Stando al bollettino di ieri, 17 Settembre 2021, i nuovi casa registrati sono stati 4.552 con 66 decessi. Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 4.383.195. Da notare, inoltre, che gli attuali positivi decrescono ogni giorno dal 5 settembre 2021. Le dosi di vaccino somministrate sono oltre 81,9 milioni. I cittadini che hanno ricevuto la seconda dose sono oltre 40,7 milioni (75,37% della popolazione over 12). In queste ore l’Iss ha comunicato che Italia è tra i Paesi Ue con circolazione virus più contenuta. (Continua a leggere dopo la foto)

Covid Italia casi

Covid, l’Rt Nazionale continua a scendere

La situazione Covid in Italia sta migliorando. Come riportato da TGCom24, “nel periodo 25 agosto-7 settembre, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato di 0,85, al di sotto della soglia epidemica e in diminuzione rispetto alla settimana precedente quando il valore era pari a 0,92. Scende anche l’incidenza dei casi ogni 100mila abitanti, che passa, nel valore nazionale, da 64 della scorsa settimana a 54 di quest’ultima (periodo 10-16 settembre)”. Il presidente dell’Istituto superiore di Sanità (Iss), Silvio Brusaferro ha dichiarato: «In Europa la diffusione del coronavirus sta lentamente decrescendo e l’Italia si caratterizza come uno dei Paesi con la circolazione più contenuta. La curva in Italia è rimasta contenuta, e ciò grazie alle vaccinazioni, e nell’ultimo periodo c’è un decremento».

ARTICOLO | Green Pass, scontro tra Franceschini e Speranza. Draghi tranchant: “Non faccio norme ad hoc”

ARTICOLO | Senza Green Pass niente stipendio: le nuove regole per i lavoratori dal 15 ottobre

La situazione nelle varie regioni

In generale in Italia la situazione Covid sta migliorando giorno dopo giorno anche grazie alla campagna vaccinale. Vediamo ora nello specifico cosa succede nelle varie regioni. Quattro Regioni risultano classificate a rischio moderato (Abruzzo, Molise, Provincia autonoma di Bolzano e Provincia autonoma di Trento), le restanti sono classificati a rischio basso. Questa settimana (13/18 settembre 2021)  il valore più alto relativo all’incidenza dei casi di Covid-19 per 100mila abitanti è stato registrano in Sicilia, Calabria e Provincia di Bolzano. Gianni Rezza, direttore Prevenzione ministero della Salute, parlando del monitoraggio ha ammesso: «I dati sono abbastanza confortanti». Infine, Per quanto riguarda l’età di chi si contagia, Brusaferro ha precisato: «L’età mediana di chi contrae l’infezione è in lieve crescita a 38 anni, e quella di ingresso in intensiva è di 62-63 anni. Diminuiscono i casi tra i giovani».

Seguici sul nostro canale Telegram

Comunali Milano

Comunali Milano: Salvini ha nuovo “problema”, si chiama Gianluigi Paragone

Firenze incidente sul lavoro

Firenze, incidente sul lavoro: morto un 53enne schiacciato da un rullo