in

Crisi di governo, Crimi (M5s): “Se Renzi ritira le ministre, basta esecutivi con lui”

Crisi di governo oggi: stasera la resa dei conti in Consiglio dei ministri. Fissato per le 21.30 il Cdm, c’è attesa per le mosse di Italia Viva, che ha anticipato il voto a favore del Recovery ma che “un minuto dopo valuteremo il da farsi”, dice Davide Faraone, capogruppo di Italia Viva in Senato. Zingaretti: “Un grave errore politico”, “il 99% degli italiani” non capisce la crisi.

>> Crisi di governo, Bellanova e Bonetti pronte a consegnare le dimissioni

crisi di governo oggi

Crisi di governo oggi: la posizione di Italia Viva

“Stiamo studiando il Recovery plan, lo voteremo, lo sosterremo e lo miglioreremo, un minuto dopo valuteremo il da farsi”. Così Davide Faraone (Iv), che non si muove di un centimetro. Ieri sera in serata tutti i membri della maggioranza hanno ricevuto la versione corretta del Piano di ripresa, stasera si conosceranno le posizioni finali dei partiti di maggioranza. Faraone, seguendo la linea dettata da Renzi, ricorda che Italia Viva approverà il Recovery Fund, su spinta del Quirinale, ma che i renziani sono disposti ad alzare l’asticella fino all’ultimo momento. “Facciamo un passo per volta. Per adesso possiamo dire che sul Recovery abbiamo portato un risultato, non per noi, ma per il Paese, perché è stato abbondantemente modificato. Ora valuteremo merito per merito le singole questioni”, ha detto la ministra renziana Bellanova.

M5S Mes

La posizione di Pd e M5s

Pd e Movimento 5 stelle, invece, tentano di convincere l’alleato che non è il momento giusto per una crisi di governo, appellandosi, con le parole di Nicola Zingaretti, al “buon senso”. E il M5s, tramite Vito Crimi, fa capire la propria posizione: “Se Renzi si rende colpevole del ritiro dei suoi ministri, con lui e Italia Viva non potrà esserci un altro governo. Esiste un limite a tutto”. Anche Luigi Di Maio fa appello al buon senso di Italia Viva: “Siamo nel bel mezzo di una pandemia e dobbiamo fare il decreto ristori”. E inoltre “questo è l’anno in cui l’Italia presiederà il G20 e in Italia ci sarà la conferenza globale sulla salute”, aggiunge Di Maio ad Agorà su Rai 3. Ancora, l’ex leader M5s difende Conte a spada tratta: “Giuseppe Conte ha ottenuto i 209 miliardi dal Recovery Fund, adesso che bisogna spenderli lo si vuole fare fuori. Noi saremo leali a questo premier”.

Anche Zingaretti conferma che Conte rimane il punto di equilibrio della maggioranza. “Ora il leader è Conte. Ha tutte le caratteristiche per continuare a guidare l’alleanza. Anche promuovendo come abbiamo chiesto un’innovazione nei contenuti nel patto di legislatura”, ha dichiarato a Start su SkyTg24. >> Tutte le news

Ascanio Pacelli e Katia Pedrotti

Ascanio Pacelli e Katia Pedrotti: la loro professione a 15 anni dal “Grande Fratello”

Gianni Morandi figlia morta

Gianni Morandi e Laura Efrikian: il dolore straziante per la perdita della loro bambina