in

Crisi governo, Renzi ritira i ministri ma dietro le quinte tratta per un “Conte ter”

Crisi governo, Renzi ritira le sue ministre dal Conte bis. Lo ha annunciato lo stesso leader di Italia Viva nel corso della conferenza stampa. Oltre alla Bellanova e alla Bonetti lascia l’esecutivo anche il sottosegretario Scalfarotto. «La democrazia non è un reality show, le questioni politiche si affrontano nelle opportune sedi», ha dichiarato il senatore fiorentino.

ARTICOLO | Il “Conte ter” ci sarà? Ecco il totoministri, tutti i nomi

crisi governo Renzi

Crisi governo, Renzi ritira i ministri ma dietro le quinte tratta per un “Conte ter”

«A dimettersi ci vuole coraggio e responsabilità», ha dichiarato Matteo Renzi nella conferenza stampa di oggi pomeriggio, che annuncia così l’addio di Italia Viva. «È difficile lasciare una poltrona, anziché restare aggrappati alla medesima», ha aggiunto l’ex premier. «Davanti alla crisi della pandemia bisogna cercare di risolvere i problemi», ha esclamato, rimarcando la posizione del suo partito. Nel corso del suo intervento Renzi ha detto pure: «Abbiamo fiducia incrollabile in Mattarella». L’annuncio potrebbe voler dire non necessariamente che l’avventura del governo Conte bis è conclusa: potrebbe anche trattarsi del via libera per un rimpasto con nomi di maggior peso. 

Come sarà il “Conte ter”: totoministri, tutti i nomi per il nuovo esecutivo

Renzi ha cercato di spiegare le sue “ragioni”: «Abbiamo fatto nascere questo governo contro il senatore Salvini che chiedeva i pieni poteri. (…) La democrazia ha delle forme e se le forme non vengono rispettate, allora qualcuno deve avere il coraggio anche per gli altri per dire che il Re è nudo». E ancora: «Le tre questioni poste al presidente del consiglio sono tre. La prima di metodo. Quelli che ora ci fanno la morale erano per andare alle elezioni e consegnare il paese alla destra populista. Non consentiremo a nessuno di avere pieni poteri. Questo significa che l’abitudine di governare con i decreti legge che si trasformano in altri decreti legge, l’utilizzo dei messaggi a reti unificate, la spettacolarizzazione della liberazione dei nostri connazionali, rappresentano per noi un vulnus alle regole del gioco. Chiediamo di rispettare le regole democratiche».

crisi governo Renzi

L’indiscrezione: trattativa in corso per un patto di fine legislatura

«Un dato di fatto comunque è che si è aperta una crisi di governo. Le possibilità sono le stesse di ieri. E sono due: o Conte avvia una trattativa coi quattro partiti così da ricomporre la chiave di governo oppure può andare in parlamento e annunciare le dimissioni», ha dichiarato il giornalista del “Corriere della Sera” Antonio Polito, in collegamento con “La vita in diretta” su Raiuno. Un retroscena che circola in questi minuti parla di una trattativa a buon punto per un nuovo patto di fine legislatura. A lanciare l’indiscrezione sarebbe stato Goffredo Bettini, senatore del Pd. Leggi anche l’articolo —> Renzi crisi di governo ad un passo, Italia Viva si astiene sul Recovery Plan: ultime notizie

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

E’ morto Adriano Urso: il pianista Jazz ha avuto un infarto mentre lavorava come rider

Elliot Page, il noto attore di Hollywood annuncia su Instagram di essere transgender