in

Dai giochi della tradizione al blackjack

Giocare a carte è uno dei passatempi preferiti dall’uomo da oltre mille anni. Pur con evoluzioni nelle regole e nel mazzo stesso delle carte, la natura del gioco è quella di intrattenere e anche, nel caso delle puntate in denaro, realizzare vincite. Conoscere la storia dei diversi giochi non aumenterà le probabilità di successo in una mano fortunata, ma è indubbiamente affascinante. Ne sia una prova il fatto che i casinò online del calibro di 22Bet hanno abbandonato i giochi virtuali svolti con il computer e interamente grafici per l’emozione autentica delle sale in streaming.

Se si pensa al blackjack, pochi sanno che questo gioco mescola tra loro le regole di tre diversi, provenienti da Italia, Francia e Spagna: il Sette e mezzo, il 21 e il 31. Nel primo caso, si tratta di una pratica che risale addirittura al Cinquecento con un andamento molto simile, per logica, a quello moderno. Lo scopo del Sette e mezzo è infatti quello di raccogliere una combinazione di carte, tra quelle iniziali e quelle scambiate, che ne raggiunga il valore in modo esatto, senza superarlo. Se questo è il nome ufficiale, come testimoniano anche le sale online, la realtà è che ogni parte d’Italia gli ha dato un nome diverso. Un po’ come la pasta.

Il 21 francese è ritenuto da molti come il più vicino alle regole del blackjack moderno, anche se le sue origini sono successive a quelle del Sette e mezzo. La popolarità di questo gioco nelle corti europee era tale che si dice che addirittura Napoleone vi si dedicasse nei momenti di pausa con i propri ufficiali. Meno conosciuto rispetto ai primi due, il 31 spagnolo è il terzo passatempo che ha partecipato alla formazione del blackjack moderno. Noto inizialmente come “Uno e trenta”, esso ha regole identiche a quelle del Sette e mezzo italiano con l’unica differenza, come suggerisce il nome stesso, che il punteggio da realizzare per assicurarsi la vittoria è di 31.

La terminologia “blackjack” è stata coniata nel momento in cui questi giochi sono sbarcati in territorio statunitense, dove le loro regole sono state combinate con variazioni importanti come quella del fante nero, da cui ne deriva il nome. Partendo dalle sale da gioco clandestine, il blackjack si è trasformato nei decenni fino a diventare un favorito dei casinò odierni, soprattutto in versione live streaming.

Seguici sul nostro canale Telegram

Luci di Natale, le soluzioni a energia solare per allestire la festa a zero consumi

L’industria sbarca in casa: guida allo stile industrial