in

Covid, Iss: in salita l’indice Rt, sono 10 le regioni a rischio alto

Siamo nel pieno della quarta ondata e secondo quanto spiegato dagli esperti potremmo raggiungere il picco a metà gennaio. Continua a salire l’indice di trasmissibilità Rt e l’incidenza dei casi Covid in Italia. Stando all’ultimo monitoraggio settimanale Iss – Ministero della Salute, l’incidenza riferita al 6 gennaio è pari a 1.669 casi su 100mila abitanti ed è raddoppiata rispetto al valore di 783 della scorsa settimana. L’Rt è pari ora a 1,43, rispetto all’1,18 della settimana precedente. In crescita anche il tasso di occupazione in terapia intensiva: al 15,4%. Sempre secondo il report sono 10 le Regioni a rischio alto. Chi non ha taciuto le sue preoccupazioni è il sottosegretario alla Salute Pier Paolo Sileri, che parla di ospedali in affanno per l’alto numero di contagi. Dopo una crescente richiesta di ricoveri, ad esempio, è stato necessario attrezzare due punti medici avanzati in tensostruttura all’ingresso degli ospedali Cervello e Civico di Palermo.

leggi anche l’articolo —> Rientro a scuola: i presidi chiedono una proroga a Draghi, ma il governo non sembra ripensarci

covid iss

Dati Covid Italia, report dell’Iss: in salita l’indice Rt

“Abbiamo un aumento esponenziale dei contagi, siamo a 200mila casi ed è probabile che salgano ancora di più, questo fa sì che molte persone preoccupate, spesso con sintomi leggeri, vadano giustamente a chiedere assistenza alla rete ospedaliera. Rete che è stata ulteriormente riorganizzata nelle ultime settimane per fronteggiare questa ondata. Tutto ciò che non è Covid purtroppo viene accumulato, ritardato, posticipato”. Queste le parole allarmanti del sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri a Radio Cusano Campus. Veniamo ora all’ultimo monitoraggio settimanale Iss – Ministero della Salute. In chiaro aumento il numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione (309.903 vs 124.707 della settimana precedente). In crescita nche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (50% vs 48%) e aumenta anche la percentuale di casi diagnosticati attraverso attività di screening (34% vs 31%). Pure il tasso di occupazione in terapia intensiva, che questa settimana è pari al 15,4% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 06 gennaio) contro il 12,9% della settimana precedente.

covid iss

Sono 10 le Regioni classificate a rischio alto

Sono 10 le Regioni/province autonome classificate a rischio alto (3 a causa dell’impossibilità di valutazione). 11 invece le Regioni che risultano a rischio moderato. Oggi potrebbero passare in giallo anche Abruzzo, Emilia Romagna, Val d’Aosta e Toscana; la Liguria in arancione. Dal monitoraggio della cabina di regia è emerso che la Provincia autonoma di Trento, seguita dalle Marche e dal Piemonte. La maggiore occupazione dei reparti di area medica si registra invece in Val d’Aosta (al 42,4% rispetto alla soglia 15%), Liguria (34,2%) e Calabria (33,7%). Leggi anche l’articolo —> Covid oggi 15.295 ricoverati (+502), 219.441 nuovi casi e 198 morti: il bollettino

covid iss

 

Seguici sul nostro canale Telegram

vaia spallanzani

Vaia: “Il Covid sta diventando un virus stagionale”, gli ultimi studi sulla variante Omicron

ciampino incendio oggi

Ciampino, incendio in un appartamento: 5 intossicati, una persona gravemente ustionata