in

De Luca: “Campania è zona rosé, ministro sciacallo e sindaco imbecille”

La Campania è zona rossa, secondo quanto deciso dal governo. Vincenzo De Luca, governatore della Campania in una diretta Facebook ha sparato a zero contro governo, ministri e sindaco di Napoli. Inoltre ha definito la Campania “zona rosè”.

>>A Milano il Food Truck solidale: l’iniziativa di Progetto Arca che porta un pasto caldo ai bisognosi

De Luca

De Luca contro le scelte del Governo

“Credo che dobbiamo fare tutti gli sforzi possibili in un momento come questo per avere il massimo di collaborazione e solidarietà tra territori e Governo nazionale, ma bisogna parlare chiaro. Cerchiamo la collaborazione ma a condizione di presupposti senza i quali diventa difficile, improbabile, impossibile” ha esordito il governatore della Campania. Un chiaro riferimento ad un Governo che in una situazione di emergenza gli è nemico. Infatti De Luca ha sempre rimproverato la scelta di chiudere l’Italia e dividerla per zone, presa, secondo il suo parere, troppo in ritardo.

“Il tasso dei positivi in Campania è sceso al 15%, ma il governo non c’entra niente, c’entrano le misure che abbiamo preso nelle scorse settimane. Hanno istituito la zona rossa ma ora, a parte qualche chiusura dei negozi, ma qualcuno in Italia può dire seriamente che abbiamo la zona rossa? Diciamo che abbiamo istituito in Campania non la zona rossa, ma la zona rosé, una zona fiorin fiorello”.

marcia indietro di de luca

De Luca contro Di Maio e De Magistris

“Il primo presupposto è la buona educazione, la correttezza reciproca, mi riferisco al Governo e ad alcuni ministri di questo Governo. Dobbiamo collaborare con tutti, ma se un ministro del Governo si permette di fare sciacallaggio la collaborazione diventa complicata”. De Luca in questo caso si riferisce ad un politico italiano in particolare. Ha appunto fatto riferimento a Luigi Di Maio. De Luca aveva espresso il suo disappunto per il giovane grillino tanto che era arrivato a definirlo uno sciacallo. “Solo nome di questo soggetto mi procura reazioni di istinto che voglio controllare“.

“Sento tornare in alcune trasmissioni tv alcune espressioni, tra cui ‘non litigate, ci auguriamo che in Campania non si litighi’. Vorrei che fosse chiaro a tutti che qui in Campania non c’è nessuno che stia litigando. La Regione è concentrata sul lavoro e che soltanto a Napoli c’è un imbecille che litiga da solo o che cerca di fare sciacallaggio o aggressioni per farsi pubblicità, per nascondere la propria nullità amministrativa e per nascondere il fatto che non ha mosso un dito nel corso di un anno per dare una mano a contrastare il contagio”. Così il governatore della Campania ha disprezzato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. “Non c’è nessuno che litiga tranne uno, gli altri sono al lavoro”, ha aggiunto. >>Tutte le news

francesco totti lutto

Covid, Francesco Totti è guarito: “Non è stata una passeggiata”

Khrystyna scomparsa a Pisa, misteri inquietanti e amiche irreperibili: si indaga per sequestro di persona