in

Decreto energia, misure contro gli aumenti e la benzina: le novità

Il Consiglio dei ministri ha approvato all’unanimità il decreto energia con le misure urgenti per contrastare gli effetti economici della crisi in Ucraina. Esso prevede un taglio delle accise sui carburanti di 25 centesimi per un mese, sulla base di una norma in vigore dal 2007. A spiegare in cosa consiste nel concreto il decreto il Presidente del Consiglio Mario Draghi intervenuto in conferenza stampa con i Ministri dell’Economia Franco e della Transizione ecologica Cingolani e il Sottosegretario Garofoli.

leggi anche l’articolo —> Al via il bonus economico straordinario Philip Morris ai coltivatori: come funziona

decreto energia

Decreto energia 2022, misure importanti contro gli aumenti e la benzina: tutte le novità

“Abbiamo preso provvedimenti importanti, per via delle conseguenze della guerra in Ucraina. In totale le misure ammontano a 4,4 miliardi di euro, che si aggiungono ai circa 16 miliardi spesi negli ultimi sei mesi. A differenza degli scorsi provvedimenti gran parte degli interventi di oggi non sono finanziati dal bilancio pubblico, ma dalle aziende del settore energetico”, ha spiegato il premier Draghi, intervenendo in conferenza stampa, dopo aver varato il decreto Energia. “Tassiamo una parte degli extraprofitti che i produttori stanno facendo grazie all’aumento dei costi delle materie prime e redistribuiamo questo denaro a imprese e famiglie in difficoltà”, ha aggiunto.

E ancora: “Fino a fine aprile il prezzo alla pompa di benzina e gasolio sarà ridotto di 25 centesimi a litro aumentiamo da 4 a 5,2 milioni le famiglie protette dall’aumento delle bollette. Permettiamo la rateizzazione delle bollette fino a 2 anni”, ha sottolineato ad un certo punto Draghi. A proposito degli extraprofitti il ministro Franco ha chiarito: “Intendiamo tassare una quota del margine tra operazioni attive e passive dell’ultimo semestre rispetto allo stesso semestre di un anno fa. Interverremo dove gli aumenti sia in termini percentuali che assoluti siano consistenti. La percentuale è del 10%”.

dl energia draghi

“Vediamo come si comporterà il mercato nelle prossime settimane”

Rispondendo ad una domanda specifica sul costo della benzina il premier Draghi: “Vediamo come si comporterà il mercato nelle prossime settimane, ma è importante attraversare questo periodo di grande volatilità”, ha detto il presidente del Consiglio riferendosi al fatto che la riduzione di 25 centesimi sarà valida solo fino al 30 aprile. Quali altre misure? Per il Marebonus, come scrive «Il Sole 24 ore» è autorizzata la spesa di ulteriori 19,5 milioni di euro per l’anno 2022 e per il Ferrobonus di ulteriori 19 milioni di euro.

Il pacchetto per l’autotrasporto comporterebbe una riduzione dei pedaggi per ulteriori 20 milioni nel 2022. Ma anche l’esonero dal versamento dei contributi per il funzionamento dell’Autorità di regolazione dei trasporti e l’istituzione di un fondo per il sostegno del settore con risorse da quantificare. Introdotta anche la clausola di adeguamento dei contratti al costo del carburante e i costi indicativi di riferimento, da far diventare obbligatori per i contratti non scritti. Qui il comunicato ufficiale con tutti i dettagli su quanto deliberato al Cdm.

 

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

frasi festa papà

Festa del papà, le frasi di auguri più belle e le migliori citazioni d’autore

babbo papà

Festa del papà, perché in Toscana si dice babbo? Ecco quale dei due termini è nato prima