in

Decreto Sostegno Draghi, cosa prevede la bozza: bonus e aiuti a famiglie e imprese

Decreto Sostegno Draghi. Crescono i contagi, le misure si inaspriscono e le imprese e le famiglie continuano ad essere messe a dura prova. La povertà assoluta, come ha certificato l’Istat, è tornata a crescere. Per questo motivo il governo Draghi ha dovuto mettere in campo nuove misure: si lavora per chiudere il primo pacchetto di aiuti contenuti nel decreto Sostegno. Manca poco alla pubblicazione del testo ufficiale e secondo le indiscrezioni sarebbe in netta discontinuità con il Ristori 5. Stavolta gli aiuti economici saranno erogati in base alla perdita di fatturato effettiva (calcolata sull’interno anno e non mensilmente). Tra le altre misure ci sono lo stop delle cartelle esattoriali, il congedo parentale e il blocco dei licenziamenti, forse fino al 30 giugno 2021.

Leggi anche l’articolo —> Roma, ambulanti in rivolta: piazza Venezia occupata da 150 furgoni

decreto sostegno draghi

Decreto Sostegno Draghi, cosa prevede la bozza: bonus e aiuti a famiglie e imprese

Secondo quanto riportato dal sito “Money”, la bozza in preparazione prevede circa 26 articoli con misure economiche e ammortizzatori sociali per il valore di 32 miliardi di euro. Di questi, 5 milioni potrebbero essere destinati ai lavoratori autonomi a titolo di fondo perduto e 800 milioni per implementare il trasporto pubblico locale. Per l’acquisto e la somministrazione dei vaccini ci sarebbero in campo ben 2,1 miliardi di euro ulteriori. Confermato lo stop alle cartelle esattoriali in scadenza al 28 febbraio 2021. Le procedure di riscossione dell’Agenzia delle Entrate sono sospese fino al 30 aprile, giorno in cui termina lo stato di emergenza. I ristori andranno da 1.000 fino a 150 mila euro e saranno erogati sotto forma di contributo diretto o come credito d’imposta. Il MEF ha specificato che “Il decreto sostegno prevederà interventi calibrati sui danni economici effettivamente subiti, prendendo a riferimento un’intera annualità e non singole mensilità”.

decreto sostegno draghi

Confermati reddito di cittadinanza ed emergenza

Nella bozza del decreto Sostegno confermati il reddito di cittadinanza e quello di emergenza, la cui ultima erogazione risale al 2020. La cassa integrazione con causale Covid potrebbe essere prorogata fino al 30 giugno. Secondo i rumors addirittura fino alla fine del 2021. La proroga sarà finanziata grazie alla Sure, il meccanismo europeo temporaneo per contrastare i rischi di disoccupazione durante l’emergenza. Si lavora infine ad un bonus per i lavoratori dello spettacolo e del turismo, i settori maggiormente colpiti dalle misure anti Covid. Leggi anche l’articolo —> Dpcm Draghi, le nuove regole per zona rossa, arancione (rinforzata) e gialla: cosa si può fare

decreto sostegno draghi

 

Lombardia lockdown

Chiusura nazionale per accelerare le vaccinazioni: le ipotesi

non è l'arena

“Non è l’Arena”, scontro in tv tra Sileri e Paragone sui vaccini: «Lo sai? Allora non parlare»