in

Denise Pipitone: faccia a faccia in tv fra Olesya e l’avvocato di Piera Maggio

Denise Pipitone Russia: l’attesa sembra interminabile. Solo domani martedì 6 aprile, infatti, si saprà se il Dna di Olesya Rostova e quello della bimba scomparsa a Mazara del Vallo nel 2004 coincidono.

Comparazione Dna Olesya con famiglia russa esclude parentela

Nel frattempo il profilo genetico della ventenne russa che si è rivolta ad una tv locale per fare un appello e ritrovare la sua mamma biologica, sarebbe stato comparato con quello di una famiglia russa che aveva denunciato la scomparsa di una bambina tanti anni fa. Dall’esame genetico però non sarebbe stata riscontrata alcuna parentela. La presunta madre russa, Valentina Khariova, non è quindi la madre naturale di Olesya.

L’estenuante attesa di Piera Maggio e della sua famiglia, intanto continua. “Attendiamo il gruppo sanguigno di Olesya, appena lo avremo lo confronteremo con quello di Denise. Se è compatibile si procederà con il prelievo e l’esame del Dna”. Con queste parole all’Adnkronos l’avvocato Giacomo Frazzitta ha commentato questi difficili momenti.

Faccia a faccia in tv fra Olesya e l’avvocato di Piera Maggio

La famiglia di Denise ha preso le distanze dalle modalità con cui la Russia sta gestendo la vicenda. Tuttavia continua a sperare che sia presto fatta chiarezza in merito. Proprio domani dovrebbe avere luogo il “faccia a faccia” televisivo tra l’avvocato di Piera Maggio e la ragazza russa. Il legale Giacomo Frazzitta parteciperà a una trasmissione con Olesya Rostova: “Le farò alcune domande per ricostruire la sua infanzia”, lo riporta TgCom 24, “Le risposte ci aiuteranno a capire se si tratta di Denise”.

denise pipitone

Denise Pipitone Russia: la pista Rom è fondata?

Il confronto televisivo dovrebbe avere luogo nel corso della trasmissione “Lasciali parlare”, la stessa nella quale la giovane russa nei giorni scorsi aveva lanciato il suo appello in lacrime per ritrovare la mamma naturale. La Rostova sarà in studio, mentre l’avvocato Frazzitta sarà collegato in diretta da Marsala. “Al momento non abbiamo ancora avuto la possibilità di un contatto diretto con la ragazza – ha spiegato il legale – e martedì sarà la prima volta che questo avverrà, in concomitanza con i risultati del gruppo sanguigno. A Olesya chiederò se ricorda i momenti antecedenti all’ingresso in orfanotrofio e, quindi, capire se le persone che l’hanno tenuta segregata fossero dei rom”.

Tutto verterà sulla effettiva compatibilità del gruppo sanguigno di Olesya Rostova con quella di Denise. “Soltanto dopo, in caso si accerti la compatibilità, si procederà con il Dna”, ha puntualizzato illegale di Piera Maggio.

piera maggio e denise pipitone

La incredibile somiglianza di Olesya con il padre di Denyse

Non solo con Piera Maggio. I tratti somatici di Olesya Rostova sono incredibilmente simili anche a quelli di Piero Pulizzi, padre naturale della bimba scomparsa in Sicilia. Tante anche le coincidenze fra le due incredibili vicende.

“Abbiamo fatto uno studio sul nome Olesya e nella letteratura ucraina-russa è la protagonista di un romanzo che narra la storia di una giovane nipote che vive con la nonna ed è perseguita dalla comunità rurale fino a quando scompare. È un fatto curioso ma è solo un elemento suggestivo”. Lo ha detto l’avvocato Frazzitta. Potrebbe interessarti anche —> Denise Pipitone: prelevato il Dna a Olesya Rostova, ore cruciali per la verità

emma benini

Emma Benini ne “La fuggitiva”: «Il mio un personaggio chiave, mi sono divertita molto»

cosa cambia dal 7 aprile

Covid, cosa cambia dal 7 aprile? Tutte le misure del nuovo Decreto