in

Differenza tra olio di CBD e olio di Canapa

Non tutti gli oli di CBD sono creati uguali. Ci sono tonnellate di prodotti sul mercato che ora si hanno il nomignolo “CBD” accanto, ma la verità è che alcuni prodotti con CBD non sono così potenti o efficaci come altri tipi. 

La differenza principale ha a che fare con il processo con cui la CBD viene estratta e con il modo in cui viene utilizzata per realizzare il prodotto. 

C’è una notevole differenza di efficacia tra gli isolati, i distillati e i metodi di produzione delle piante per la creazione di prodotti con CBD. L’efficacia degli oli può variare, soprattutto quando si tratta di quelli derivati dalla pianta di cannabis sativa

Anche se spesso usati in modo intercambiabile, l’olio di canapa e l’olio di CBD hanno differenze cruciali nel modo in cui ciascuno di essi influisce sul corpo e sulla salute. 

Olio di cannabis, un prodotto con una marcia in più

L’olio con cannabis è fatto con le foglie, i fiori e il gambo della pianta di canapa, l’unica parte della pianta dove si trova il cannabidiolo. Questo olio offre grandi benefici per la salute. 

L’olio di semi di cannabis viene estratto dal materiale vegetale grezzo e successivamente si mescolano alcuni ingredienti che serviranno ad ottenere il prodotto finale. Questo olio, generalmente, ha un colore nero e poco invitante, il quale ricorda quello della soia. In genere, ci possono essere piccole dosi di CBD al loro interno, ma non a livelli preoccupanti in alcun modo.

Oltre a questo, bisogna solo ricordare che, per alcuni individui, questo prodotto potrebbe essere incompatibile e potrebbero preferire un olio di CBD, più versatile a grosso modo e sicuramente adatto ad uno spettro di persone più grande.

Benefici per la salute di questi oli

L’olio di canapa e l’olio di CBD sono entrambi promettenti per migliorare la propria salute, ma in modi diversi. L’olio di canapa è spesso ricercato per il suo potere nutrizionale, grazie al suo contenuto di grassi sani e minerali. Ci sono anche studi promettenti sul suo effetto sui disturbi della pelle e sui sintomi della sindrome premestruale. 

Parlando del loro potere nutrizionale, i semi di canapa sono ricchi di acidi grassi essenziali come l’acido linoleico (omega-6) e l’acido alfa-linolenico (omega-3). Sono anche un’ottima fonte di proteine e offrono vitamina E e altri minerali che migliorano la salute, come fosforo, potassio, sodio, magnesio, zolfo, calcio, ferro e zinco. 

Gli studi hanno anche dimostrato che somministrare olio di canapa a chi soffre di eczema può migliorare i sintomi del disturbo cutaneo, tra cui secchezza e prurito. Gli studi suggeriscono che questi effetti sono dovuti all’equilibrio dell’olio di canapa con gli acidi grassi omega-6 e omega-3

Cosa scegliere tra i due oli?

Questa è una domanda che ognuno dovrebbe fare al commerciante che vende il prodotto, a seconda del tipo di disturbo che ha. Ci sono molteplici disturbi che le persone possono soffrire e parlarne con una persona esperta risolverà tutti i dubbi che si possono avere.

nunzia de girolamo instagram

Nunzia De Girolamo ‘rigata’ dall’acqua in riva al mare, pelle ambrata: «La quintessenza della donna»

antonella mosetti coronavirus

Antonella Mosetti positiva al Coronavirus: «Ecco il segnale di allarme che mi ha spinto a fare il tampone»