in

Dpcm Natale, Italia zona rossa: ecco da quando

Se ne parla ormai da giorni, il nuovo Dpcm con le disposizioni per il Natale dovrebbe avere le ore contate: l’ipotesi che l’Italia finisca in zona rossa è tutt’altro che lontana. Questa mattina, mercoledì 16 dicembre 2020, i ministri Boccia e Speranza e il commissario Arcuri hanno incontrato le Regioni per chiudere il piano vaccini anti Covid e ragionare sulle restrizioni da adottare. E mentre si attende il confronto tra il premier Conte e i capi delegazione, da più parti si chiedono decisioni tempestive che, però, difficilmente arriveranno sotto forma di comunicazioni ufficiali prima di domattina.

Leggi anche >> Natale, Boccia: “Chiudere il più possibile fino al 6-7 gennaio”

Dpcm Natale Italia zona rossa

Dpcm Natale, Italia verso zona rossa: ecco quando può scattare il lockdown

La linea di governo sembra muoversi verso il lockdown totale: l’incontro con le regioni ha prospettato la volontà di porre l’Italia in zona rossa dal 24 dicembre al 7 gennaio, per la sicurezza del Paese. Il ministro Speranza, così come riferito da Quotidiano.net, pare aver sottolineato i risultati significativi delle regioni in zona rossa a dispetto di una maggiore sofferenza di quelle rimaste in zona gialla. Diversi i governatori d’accordo ad adottare misure più restrittive: tra essi Lazio, Molise, Friuli Venezia Giulia e Marche. Anche Zaia, presidente veneto, si è mostrato particolarmente favorevole alla chiusura totale. Meno propense Toscana e Liguria: “Il governo – ha affermato Toti – non può imporci la zona rossa”. Chiede addirittura di anticipare il lockdown a sabato 19 dicembre, invece, la Provincia autonoma di Trento.

Dpcm Natale Italia zona rossa

Misure più restrittive e maggiori controlli: l’invito del Cts

Divisioni sul da farsi anche all’interno del Comitato tecnico scientifico: “Se non si raffredda la curva rischiamo di ritrovarci a gennaio con una situazione incontrollabile”, dicono gli esperti più rigorosi. “Gli italiani non ce la fanno più, non possiamo impedire di uscire”, tuonano dall’altro canto i meno estremisti. L’invito del Cts è dunque quello di evitare assembramenti con misure più restrittive, aumentando i controlli. Sul piano del dibattito il tema più caldo resta quello degli spostamenti: mentre nei giorni scorsi si è parlato di un possibile allentamento tra piccoli comuni limitrofi, nelle ultime ore si fa sempre più strada l’ipotesi di un’Italia in zona rossa con divieto di muoversi da casa se non per le famose “comprovate esigenze” o “situazioni di necessità”. >> Covid, Rezza: «Troppi morti, senza restrizioni costretti al lockdown», doccia fredda per le scuole

Dpcm Natale Italia zona rossa

soldato Martin Adler

Ex soldato Usa ritrova tre bambini italiani dopo 76 anni: salvò loro la vita

Brumotti a San Luca

Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti a San Luca: il video choc tra i bambini