in

Draghi firma dpcm Green Pass per la Pa: le linee guida, tutte le novità

Draghi firma dpcm Green Pass per la Pubblica Amministrazione – Mercoledì 13 ottobre 2021. Il presidente del Consiglio, su proposta dei ministri Renato Brunetta e Roberto Speranza, ha adottato con decreto le linee guida relative all’obbligo di possesso e di esibizione della certificazione verde da parte del personale delle Pa, a partire dal prossimo 15 ottobre. Il controllo spetta al datore di lavoro, che però non potrà conservare il Qr code. In verità, Draghi di provvedimenti ne ha firmati due: il secondo, su proposta del ministro dell’Economia Daniele Franco, di quello dell’innovazione tecnologica Vittorio Colao e dello stesso Speranza, introduce una serie di strumenti informatici che consentiranno una verifica del possesso del Green Pass.

leggi anche l’articolo —> Covid oggi 2.494 nuovi casi e 49 morti, ancora in calo le persone ricoverate

draghi

Draghi firma dpcm Green Pass per la Pubblica Amministrazione: le linee guida

Oltre ai lavoratori dipendenti della singola amministrazione, sono soggetti all’obbligo di Green Pass “i dipendenti delle imprese che hanno in appalto i servizi di pulizia, di ristorazione, di manutenzione, di rifornimento dei distributori automatici, i consulenti e collaboratori e i prestatori o frequentatori di corsi di formazione, come pure i corrieri che recapitano all’interno degli uffici posta d’ufficio o privata”Per le giornate di assenza ingiustificata, dovute alla mancata esibizione del Green Pass, “al lavoratore non sono dovuti né la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominati, incluse tutte le componenti della retribuzione, anche di natura previdenziale, previste per la giornata lavorativa non prestata”. Inoltre, i giorni di assenza ingiustificata non concorrono alla “maturazione di ferie e comportano la corrispondente perdita di anzianità di servizio”. Ad ogni modo la mancanza della certificazione verde non comporta il licenziamento.

green pass dpcm draghi

Chi effettuerà i controlli a partire dal 15 ottobre 2021?

Chi effettuerà i controlli a partire dal 15 ottobre 2021? Il datore di lavoro, che “può delegare questa funzione con atto scritto a specifico personale, preferibilmente con qualifica dirigenziale”. Le modalità sono lasciate alla libertà del singolo: “Il controllo potrà avvenire all’accesso, evitando ritardi e code durante le procedure di ingresso, o successivamente, a tappeto o su un campione quotidianamente non inferiore al 20% del personale in servizio, assicurando la rotazione e quindi il controllo di tutto il personale”. Per le verifiche, sarà possibile usare l’applicazione gratuita Verifica C-19. Inoltre, saranno fornite alle amministrazioni “applicazioni e piattaforme volte a facilitare il controllo automatizzato, sul modello di quanto avvenuto per scuole e università”. Il datore di lavoro che non controlla il rispetto delle regole sul Green Pass rischia una sanzione amministrativa che va da 400 a 1.000 euro.

green pass niente sospensione

Draghi dpcm Green Pass per la Pubblica Amministrazione: esplicito divieto a conservare i Qr Code delle certificazioni

Il dpcm che modifica il decreto sull’obbligo del pass precisa anche che per il datore di lavoro, pubblico e privato, c’e’ “l’esplicito divieto” di conservare i Qr code delle certificazioni. Prevista una maggiore flessibilità negli orari di ingresso e di uscita sul posto di lavoro. Soddisfazione dal ministro della Pa Renato Brunetta, che ha detto: “Si completa la cornice per garantire dal 15 ottobre il ritorno della Pubblica amministrazione alla sua piena operatività, a partire dagli sportelli e dal back office. Grazie alle vaccinazioni l’Italia recupera una nuova normalità, fatta di relazione, innovazione ed efficienza dei servizi a cittadini e imprese”. Leggi anche l’articolo —> Green pass obbligatorio, cosa cambierà nel 2022? Le parole del sottosegretario Andrea Costa

draghi dpcm green pass

 

Seguici sul nostro canale Telegram

sbranata due cani

Sassuolo, sbranata da due cani in un cortile privato: muore sotto gli occhi di una bambina

incidente a4 Brescia

Incidente sulla A4 a Brescia, tamponamento tra camion: un morto e tre feriti