in

Attentato in una moschea sciita in Pakistan: sono almeno 30 i morti

Una potente esplosione, provocata da un attentato, è avvenuta oggi nella moschea sciita del quartiere di Kocha Risaldar, vicino allo storico bazar Qissa Khwani, nel centro di Peshawar, in Pakistan. Secondo le prime informazioni arrivate, si parla di almeno 30 morti e 56 feriti. Molti di questi sono in condizioni gravi, e si teme che il bilancio delle vittime possa salire in fretta.

esplosione Pakistan

Esplosione in una moschea in Pakistan oggi, sono almeno 30 le vittime

Stando a quanto riportato dalle forze dell’ordine locali, pari che due persone, arrivate in motocicletta, avrebbero inizialmente aperto il fuoco contro gli aventi di sorveglianza della moschea. Una volta liberato il passaggio, uno dei due sarebbe riuscito a entrare all’interno dell’edificio, dove circa 150 persone si erano radunate per le preghiere del venerdì. A quel punto avrebbe detonato la bomba. Durante la sparatoria uno degli attentatori e un poliziotto sono rimasti uccisi.

Dopo l’esplosione, avvenuta oggi nella Moschea di Kocha Risaldar, in Pakistan, i soccorsi hanno tardato ad arrivare a causa delle strade strette e trafficate della città vecchia. I feriti e le vittime, comunque, sono stati trasportatei al Lady Reading Hostital. Centinaia di parenti si sono immediatamente radunati fuori dalla struttura sanitaria per tentare di avere informazioni a proposito dei propri cari.

Al momento l’attentato non è ancora stato rivendicato. Non si esclude però che dietro l’esplosione possa esserci l’Isis o una violenta organizzazione di Talebani. Recentemente, infatti, sono stati numerosi gli attentati di questo genere. >> Tutte le notizie di UrbanPost

Seguici sul nostro canale Telegram

bollette luce e gas aumenti

Nonostante la guerra, l’Europa continua a comprare il gas russo: quanto sta spendendo

russia mappe

Anonymous sfida Putin e diffonde il presunto piano militare di Mosca per invadere l’Ucraina