in

Cuneo, casa distrutta da un’esplosione: un uomo estratto dalle macerie

Ci troviamo a Cuneo, nella mattinata di oggi, venerdì 2 ottobre 2021. A rimbombare per diversi km un forte boato, seguito immediatamente da una fitta nuvola di polvere. L’esplosione che ha coinvolto una palazzina ha fatto scattare il timer dei soccorsi, in questi casi vera e propria corsa contro il tempo. Il palazzo a due piani si trovava a Rossana, in provincia di Cuneo.

Una volta dato l’allarme, sul luogo della disgrazia sono intervenute squadre dei vigili del fuoco dalle vicine Saluzzo, Busca e Cuneo. La notizia è in fase di aggiornamento. Ad ora è possibile sapere che una persona è stata estratta in salvo dalle macerie e affidata alle cure dei sanitari. Rossana è un piccolo paese di nemmeno mille abitanti allocato all’inizio della valle Varaita, un minuscolo centro in cui tutti si conoscono.

Il boato è rimbombato per tutto il paesino questa mattina, intorno alle 6.30, destando praticamente tutti e l’allarme è scattato seduta stante. Stando alle prime notizie, la persona trasportata in ospedale è un uomo che viveva solo. L’uomo di anni 76 è rimasto ferito e trasferito con l’elisoccorso in ospedale a Torino. All’origine della tremenda esplosione non si esclude la classica fuga di gas. La palazzina ha riportato ingenti danni. I soccorritori si sono messi subito al lavoro per verificare l’eventuale presenza di altre persone rimaste intrappolate tra le macerie.

Pillola contro il Covid, dagli Usa la speranza: morti e ricoveri dimezzati. Come funziona

Seguici sul nostro canale Telegram

Pillola contro il Covid, dagli Usa la speranza: morti e ricoveri dimezzati. Come funziona

Matteo Salvini draghi

Draghi, Salvini all’attacco sul Pnrr: “Mica siamo tutti scemi”, poi il commento amaro sul caso Morisi