in

Etichette autoadesive in bobina, la soluzione migliore per le aziende

La versatilità delle etichette adesive in bobina fa sì che esse possano essere personalizzate in una grande varietà di soluzioni, in modo da assecondare le più diverse necessità di carattere produttivo.

Queste etichette hanno il pregio di durare a lungo e offrono una capacità adesiva molto elevata; esse vengono messe a disposizione in rotolo e possono essere realizzate con differenti tecniche di stampa. Il settore delle etichette al giorno d’oggi è piuttosto ampio ed eterogeneo: quelle in bobina riscuotono un notevole apprezzamento anche perché possono essere applicate sia in modalità manuale che automatica, usando dei macchinari dedicati.

Perché scegliere le etichette in bobina

Le etichette adesive in bobina possono essere applicate in tempi rapidi e in maniera semplice. Messe a disposizione su rotoli di differenti lunghezze, possono essere stampate in tempi veloci e si prestano a tante opzioni di personalizzazione differenti. A seconda delle esigenze si ha la possibilità di definire, per le etichette autoadesive, non solo la forma, ma anche le finiture, i colori e le dimensioni. Inoltre al momento della progettazione delle etichette si deve indicare il verso di uscita delle etichette con il senso della stampa. Le anime delle bobine possono essere caratterizzate da diametri diversi, che nella maggior parte dei casi vanno da un minimo di 25 a un massimo di 76 millimetri.

Come usare le etichette adesive sui rotoli

Le etichette adesive in bobina non devono essere considerate un prodotto di nicchia, perché non sono tali. Esse, in effetti, vengono utilizzate in molti ambiti diversi, in maniera quasi universale. Nella maggior parte dei casi sono impiegate per etichettare le lattine, i barattoli, le bottiglie e molti altri contenitori in maniera veloce. In più in molti casi sono indispensabili per gli imballaggi in diversi settori, da quello alimentare a quello industriale, da quello cosmetico a quello chimico. Con queste etichette è possibile fra l’altro realizzare un packaging ideale per la birra e per il vino. I vari adesivi su rotolo, nel momento in cui vengono personalizzati, sono in grado di fare la differenza, proprio perché favoriscono l’identificazione e la riconoscibilità dei vari articoli che sono esposti sugli scaffali nei negozi e nei supermercati.

La funzione delle etichette autoadesive

Quello che ne scaturisce, pertanto, è un risultato ottimale, con una bottiglia bella da vedere e valorizzata da un’etichetta con un design molto curato, in cui sono presenti tutte le indicazioni raccomandate dalle norme in vigore. Come si può facilmente intuire, accanto alla funzione puramente estetica dell’etichetta autoadesiva si abbina quella informativa, grazie a cui i consumatori hanno fra l’altro la possibilità di scoprire i dati nutrizionali di questo o quel prodotto, conoscere in quale luogo il vino è stato imbottigliato, verificare la gradazione alcolica, e così via. Nel caso delle bottiglie, ma non solo, come spesso accade le etichette possono essere due, una sul fronte una sul retro del supporto; anche in tale situazione le etichette in bobina rappresentano una scelta consona, poiché fornite entrambe su un unico rotolo in modo ottimale per l’applicazione.

Con quali materiali sono realizzate le etichette adesive

Le opzioni di personalizzazione sono davvero tante, ma quel che conta è che le etichette adesive siano realizzate con materiali selezionati e di alta qualità. Sono molteplici le tipologie di carta che è possibile utilizzare per gli adesivi: le carte patinate lucide o opache, per esempio, ma anche quelle bianche, quelle metallizzate, quelle trasparenti, e così via. La stampa può essere effettuata a colori o, se si desidera un effetto più curato e dal tocco moderno, addirittura in rilievo: così anche la resa al tatto è molto gradevole.

Tecniche di stampa: tutto quello che c’è da sapere

È possibile comunque optare per adesivi di un solo colore o stampare in quadricromia, senza dimenticare la possibilità di nobilitare alcuni elementi dell’etichetta con particolari lavorazioni dall’effetto brillante, come la stampa a caldo. Per fare in modo che gli adesivi siano il più possibile resistenti, è sempre consigliato applicare la vernice UV protettiva, che esiste sia in versione lucida che in versione opaca. Le forme? Numerose: quadrate, rettangolari, tonde o addirittura irregolari e personalizzate.

Seguici sul nostro canale Telegram

La biancheria di lusso per la casa è firmata Quagliotti 1933

Vantaggi, svantaggi e sbocchi lavorativi delle lauree umanistiche