in

Sardegna, uomo trovato morto in un pozzo: la tragedia a Gonnosfanadiga

Uomo deceduto dopo essere precipitato in un pozzo. Il pozzo, posto nel terreno di sua proprietà, è stato l’ultimo luogo in cui è stato in vita Fabrizio Porcu. Fabrizio era un elettricista di 48 anni e aveva fatto perdere le proprie tracce ieri, martedì 2 novembre, per poi in serata essere ritrovato dai carabinieri, senza vita. (Continua dopo la foto)

La morte di Fabrizio Porcu è avvenuta a Gonnosfanadiga, nel sud della Sardegna, ad oggi le ipotesi degli investigatori rimbalzano da quella di un malore a quella di un incidente. L’allerta è scattata in tarda serata, quando la sorella dell’elettricista, come riporta La Nuova Sardegna, dopo aver più volte tentato, inutilmente, di contattarlo al cellulare, ha telefonato il 112. (Continua dopo la foto)

Gonnosfanadiga Fabrizio Porcu morto nel pozzo, aveva 41 anni

I carabinieri hanno immediatamente avviato le ricerche, dando prima il via ad un controllo nell’abitazione dell’elettricista. Spostandosi in seguito nel suo terreno in località Santa Maria. I militari dell’Arma in zona hanno trovato l’auto di Fabrizio Porcu, ma di lui nessuna traccia. Tutta la zona è stata perlustrata al centimetro, poi l’attenzione si è concentrata su un pozzo. Proprio lì, a circa 15 metri di profondità, giaceva il corpo senza vita dell’elettricista. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno lavorato fino a notte inoltrata per recuperare il cadavere. La salma è stata trasferita al Policlinico di Monserrato in cui in queste ore saranno eseguiti ulteriori accertamenti sulla causa che ha portato Fabrizio alla morte.

Maltempo in Italia, arriva il ciclone Poppea: 12 regioni allertate

Seguici sul nostro canale Telegram

Maradona figli

Maradona, all’asta tutti i suoi beni: dalla lettera di Fidel Castro alle auto di lusso. Il ricavato agli eredi

Quali caratteristiche deve avere un conto corrente under 30?