in

Gli Uffizi riaprono le porte ai visitatori con oltre 2mila metri quadrati di nuovi spazi

4 maggio 2021 – Riapertura Galleria degli Uffizi di Firenze con tantissime novità. Nuove opere e nuove stanze espositive e funzionali per l’accoglienza dei visitatori, fino a 2 mila metri quadrati. “Con queste sale – ha commentato il presidente della Toscana, Eugenio Gianigli Uffizi propongono nuove offerte che sono volano della ripresa della Toscana”.

firenze galleria degli uffizi

Nuove sale espositive

Gli Uffizi inaugurano nuovi spazi per oltre 2.000 metri quadrati: sono 14 nuove sale espositive al primo piano della Galleria, finora utilizzate per mostre temporanee, oppure vere stanze chiuse, e 22 locali al piano terreno, restaurati e adibiti a varie funzioni di ingresso e servizi quali guardaroba, spogliatoi e locali tecnici. Ci saranno 129 opere visibili al pubblico in più nella galleria. Queste si trovavano nei depositi, oppure vengono da acquisizioni o donazioni, e alcune non erano esposte da decenni. “Tutti noi degli Uffizi – ha detto il direttore Eike Schmidtabbiamo preparato con cura la riapertura che possiamo definire trionfale, e che sorprenderà il pubblico con una serie di capolavori finora mai visti ed altri ben noti ma esposti in modo da riscoprirli nel loro significato più profondo”.

Le novità

Le nuove sale accoglieranno i visitatori in arrivo dal secondo piano con opere di Daniele da Volterra, Rosso Fiorentino, Andrea del Sarto, Parmigianino, Pontormo, Sebastiano del Piombo. Tra le tantissime novità, due dipinti di Daniele da Volterra raffiguranti la Sacra Famiglia con Santa Barbara e l’Elia nel deserto, a cui si aggiunge la tela che rappresenta ‘Omero e l’enigma dei pidocchi’ di Bartolomeo Passerotti, esposto per la prima volta. Anche la ‘Madonna dal collo lungo’ del Parmigianino sarà esposta.

Tra le novità, i visitatori troveranno il corridoio dei marmi. Qui, seduti su una lunga panchina, potranno ammirare rilievi antichi, alcuni dei quali mai esposti negli ultimi decenni. L’ultima sala, infine, è stata pensata come un assaggio degli spazi che presto accoglieranno gli autoritratti collezionati nel corso dei secoli, con lavori, tra gli altri, di Bernini, Cigoli, Chagall, Guttuso.

Novità per l’ingresso alla Galleria degli Uffizi

Ci sono novità anche per l’ingresso in galleria. Da oggi il biglietto verrà erogato nelle sale dell’ala di Ponente degli Uffizi dove ci sarà un nuovo guardaroba per i gruppi. Novità anche nel percorso d’ingresso al museo per smaltire le lunghe code dell’era pre-Covid. L’ingresso alla Galleria si troverà dirimpetto al pianoterra dell’ala di Levante. “Con questi 2.000 metri quadri in più – ha detto il sindaco Dario Nardella – ci avviciniamo sempre più all’obiettivo finale dei Grandi Uffizi, un museo che triplicherà la sua superficie e raddoppierà i servizi”.

Gli Uffizi saranno aperti dal martedì alla domenica, dalle ore 8.15 alle 18.50. Resta ovviamente obbligatorio l’uso della mascherina per tutta la permanenza nella galleria. Consentite anche le visite ai gruppi con la guida. Da ricordare: per l’accesso nei giorni di sabato e festivi sarà necessaria la prenotazione da effettuarsi con almeno un giorno in anticipo. >> Tutte le notizie di cultura 

quarantena viaggi estero

Viaggi all’estero, quando è obbligatoria la quarantena? Come comportarsi per spostarsi da e verso l’Italia

Zan (Pd): “Importante l’intervento di Fedez, in tutti i paesi civili e avanzati gli artisti denunciano”