in

Omicidio Willy, i fratelli Bianchi torturavano gli animali per divertimento: le immagini choc

Omicidio Willy, i fratelli Bianchi torturavano gli animali – Venerdì 15 ottobre 2021. Nei cellulari dei due giovani di Artena, accusati della morte di Monteiro Duarte, sono stati trovati video che mostrano quanto entrambi fossero crudeli non solo contro le persone, ma anche contro gli animali. Nelle immagini choc si vede Marco Bianchi sparare con un fucile da caccia a un uccello ferito e colpire a morte con un’arma da fuoco una pecora.

leggi anche l’articolo —> Omicidio Willy, spuntano messaggi choc da una chat segreta dei fratelli Bianchi

fratelli bianchi animali

Omicidio Willy, i fratelli Bianchi torturavano gli animali per divertimento: le immagini choc

I video, ora in mano ai carabinieri, dimostrano, secondo gli inquirenti, l’uso costante ed esponenziale della crudeltà da parte dei fratelli Bianchi, accusati insieme ad altri due amici dell’omicidio di Willy Monteiro Duarte a Colleferro. Gli investigatori avrebbero preso in esame alcuni video in cui i due fratelli praticano gli incontri di MMA. Attacchi che, come scrivono gli inquirenti, possono “essere devastanti se inferti su una persona non strutturata fisicamente come poteva essere il giovane Willy”. Sul cellulare gli agenti hanno rinvenuto anche conversazioni sconvolgenti. In una, Gabriele Bianchi, parlando con una donna di un litigio in un locale, diceva: “Nessuno può mancare di rispetto a me o a un mio familiare, altrimenti lo massacro”. Sul telefono di Marco Bianchi, come dicevamo, trovato anche un video che vede il ragazzo sparare ad un uccello.

fratelli bianchi animali

Elementi ora al vaglio della Corte d’Assise

Ci sarebbero altre immagini forti, come quella in cui sempre Marco Bianchi fa “fuoco su di una pecora, provocando ferite e poi la morte dell’animale in modo piuttosto cruento, causando una sofferenza ingiustificata all’animale. Accanendosi su di esso come a provare piacere in quella situazione. Ciò a sottolineare la bassa sensibilità dei soggetti nei confronti di quello che normalmente può considerarsi aberrante”. Si tratta di elementi che ora la Corte d’Assise del tribunale di Frosinone dovrà decidere se ammettere o meno nel giudizio per l’omicidio di Willy, deceduto a seguito di numerose lesioni interne riportate durante il violento pestaggio. Leggi anche l’articolo —> Willy Monteiro, i fratelli Bianchi a Rebibbia: «Ma ora saremo costretti a bere acqua dal rubinetto?»

fratelli Bianchi

 

Seguici sul nostro canale Telegram

green pass obbligatorio

Green Pass obbligatorio sul lavoro, proteste e presidi ovunque: la situazione da Trieste a Napoli

Avelengo incendio

Avelengo, hotel di lusso in fiamme: 9 feriti, 2 gravi. Le possibili cause