in

Perché il Generale Dalla Chiesa è sepolto a Parma: c’è un motivo preciso

Carlo Alberto Dalla Chiesa perché è sepolto a Parma? Nel giorno del 39esimo anniversario dalla strage di via Carini qualcuno è tornato ad interrogarsi sulla ragione per cui il prefetto riposi in Emilia Romagna. Dalla Chiesa si era da poco insediato a Palermo quando venne ucciso nel 1982, dalla mafia, assieme alla moglie Emanuela Setti Carraro e all’agente di scorta Domenico Russo.

leggi anche l’articolo —> Generale Dalla Chiesa, 39 anni fa la strage di via Carini: il ricordo commosso del presidente Mattarella

dalla chiesa sepolto a Parma perché

Perché il Generale Dalla Chiesa è sepolto a Parma: c’è un motivo preciso

«A trentanove anni dal tragico agguato del 3 settembre 1982 a Palermo, rendo commosso omaggio al ricordo del Prefetto Carlo Alberto Dalla Chiesa, della signora Emanuela Setti Carraro e dell’agente Domenico Russo, vittime della ferocia mafiosa», le parole di oggi del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha rimarcato: «Pur nella brevità dell’incarico svolto a Palermo, il sacrificio del Prefetto Dalla Chiesa e il suo lascito ideale contribuirono ad orientare molte delle scelte che, negli anni successivi, hanno consentito un salto di qualità nell’azione di contrasto ai fenomeni di infiltrazione mafiosa nell’economia e nella Pubblica Amministrazione». Ma perché il generale Dalla Chiesa è stato sepolto a Parma? Perché qui aveva le sue origini e qui ha voluto costruire la tomba di famiglia, al cimitero della Villetta, dove riposa accanto alla moglie. La città non ha mai dimenticato il suo sacrificio. Un uomo che ha dato un contributo decisivo nella lotta al terrorismo e alla criminalità organizzata. Lui era nato a Saluzzo nel 1920, ma il padre Romano Dalla Chiesa era di Parma, città con cui lo stesso generale aveva un legame particolare.

Dalla Chiesa sepolta a Parma perché

Il legame profondo con la città

Nel 2019 tanti ricorderanno la visita piena di emozione nel cimitero della Villetta dove sono sepolti Carlo Alberto dalla Chiesa, la seconda moglie Emanuela Setti Carraro e Dora Fabbro, della primogenita del generale e della sua prima compagna. Rita Dalla Chiesa nel 2019 si era recata a Parma per presentare il libro “Mi salvo da sola” (Mondadori). In quell’occasione la giornalista enfatizzò il profondo rapporto che il padre aveva con la città, ricordando alcuni episodi della sua famiglia. Leggi anche l’articolo —> Chi era Carlo Alberto Dalla Chiesa: una vita contro terrorismo e mafia

dalla chiesa sepolta a Parma perché

paolo sorrentino

Paolo Sorrentino, carriera, famiglia e vita privata: tutto sul noto regista italiano

incendio torino

Torino, nube di fumo vicino a Porta Nuova: vigili del fuoco al lavoro per domare l’incendio