in

Giorgia Meloni: “Il governo vuole mettere a tacere il centrodestra. C’è una deriva pericolosa”

Dai banchi dell’opposizione si è alzata l’ennesima polemica. A parlare, ancora una volta, è la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, la quale ha dichiarato che nel nostro Paese c’è un “clima liberticida, una deriva preoccupante” che vuole “mettere a tacere il centrodestra”. Lo stesso centrodestra che, nonostante i divieti imposti per contrastare la diffusione del Coronavirus, ha organizzato una manifestazione in onore della festa della Repubblica. E lo stesso, quindi, che ha creato notevoli assembramenti, non ha rispettato le distanze di sicurezza e in alcuni casi ha fatto verificare l’assenza di utilizzo delle mascherine.

Giorgia Meloni: “Il governo vuole mettere a tacere il centrodestra”

Il governo quindi vorrebbe mettere a tacere il centrodestra. Secondo la leader di Fratelli d’Italia, nel nostro Paese è ormai palpabile la rabbia della popolazione, sentimento che potrebbe esplodere da un momento all’altro e che il centrodestra saprebbe come contenere. “Se a incarnarla in modo democratico c’è l’opposizione, è un bene, non un pericolo”, ha infatti dichiarato al Corriere della Sera. Riguardo alle polemiche sulla manifestazione organizzata lo scorso 2 giugno, poi, Meloni ha sostenuto che siano volutamente indirizzate nei loro confronti perché si sono permessi di “manifestare contro il governo”. Insomma, un vero e proprio tentativo di mettere a tacere l’opposizione, appunto.

Meloni, infatti, ha ricordato che gli affollamenti sono stati visti anche in occasione del 25 aprile. O dell’inaugurazione del ponte Morandi, dell’arrivo di Silvia Romano in Italia, così come per la presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Codogno. Questo, come a giustificare gli assembramenti del 2 giugno, le mancate distanze di sicurezza o l’inutilizzo della mascherina. Matteo Salvini, infatti, in svariate occasioni se l’è abbassata per scattare delle fotografie. Ma per Meloni tutto questo risulta essere poco rilevante.

Su Twitter, ha scritto: “L’opposizione che piace al governo è un’opposizione che sta zitta, che non esiste. Vorrebbero un centrodestra in silenzio, che non dica se non è d’accordo. Che non faccia proposte, che non ascolti le persone: un’Italia nella quale esista solo la sinistra”.

giorgia meloni

“Le mascherine non devono diventare un bavaglio”

“Le mascherine non devono diventare un bagaglio”, ha poi sottolineato durante l’intervista. Per questo, continua, è importante sia scendere in piazza che presentare proposte per il rilancio del Paese dopo il Coronavirus. “Se non si sta tra la gente, ma si sta chiusi nei Palazzi, il risultato è che si ritiene di risolvere la crisi enorme che ci attende a colpi di bonus monopattini”, ha aggiunto poi con una chiara critica nei confronti delle manovre varate dal governo Conte bis e denunciando che l’esecutivo non ha preso in considerazione gli emendamenti presentati dal centrodestra. E in questo modo, quindi, l’opposizione tramite la voce di Giorgia Meloni si distacca totalmente dalle scelte governative in termini di ripresa.

In ogni caso, sembra esserci burrasca anche all’interno del centrodestra, non solo fuori. Proprio Silvio Berlusconi, il leader di Forza Italia, infatti, aveva chiesto ai due alleati di pensare meno alle manifestazioni e più alle proposte concrete. Il temporale interno, comunque, non è una novità, perché gli screzi vanno avanti già da mesi e si sono accentuati quando si è iniziato a parlare di Mes. Sicuramente, l’emergenza ha sottolineato ancora di più i dissidi del centrodestra, creando sempre più distacco tra i complici Meloni-Salvini e Silvio Berlusconi.

La cosa non sembra spaventare la leader di Fratelli d’Italia, che al contrario la trova normale vista un’alleanza formata da tre diverse forze che però, se fossero al governo, condividerebbero lo stesso progetto. Una cosa che, sottolinea, “non accade in questa maggioranza dove sono davvero divisi e diversi. Per questo penso che il governo Conte non sia quello con cui l’Italia può riprendere il cammino”.

Di certo, se davvero fosse un governo dispotico come lo vuol far passare lei, quella manifestazione non ci sarebbe mai stata. >>Tutte le notizie di UrbanPost

Alberto Urso

Alberto Urso Instagram, riabbraccia la mamma dopo l’emergenza Covid: dettaglio clamoroso

piemonte corruzione

Piemonte corruzione sistema sanitario, appalti truccati nelle Asl: 19 indagati, 30 ospedali perquisiti