in

Governo Draghi quanto durerà? “Così capirà chi cerca di fregarlo”, rumors sulle consultazioni

Governo Draghi quanto durerà? Il secondo giro di consultazioni del premier incaricato si chiuderà oggi pomeriggio. Secondo il calendario saranno ricevuti dall’ex direttore della Bce le delegazioni della vecchia maggioranza e quelle del centrodestra. Il professore ha esposto ieri durante i colloqui il suo programma, che regge su tre concetti chiave: europeismo, atlantismo e ambientalismo. Tanti però si interrogano non soltanto sul planning, ma anche sui nomi dei ministri possibili e sulla durata appunto. Di solito gli esecutivi tecnici , infatti, non hanno vita lunga. E questo Draghi lo sa bene. La tabella di marcia è serrata: già venerdì potrebbe esserci il giuramento. Il Parlamento potrebbe essere chiamato a votare la fiducia già nei primi giorni della prossima settimana.

leggi anche l’articolo —> Programma Draghi, «priorità a vaccino, scuola e lavoro»: l’agenda del nuovo premier

governo draghi

Governo Draghi quanto durerà? “Così capirà chi cerca di fregarlo”, rumors sulle consultazioni

Il secondo giro di consultazioni servirà all’ex presidente della Bce per capire la preferenza dei suoi interlocutori sul tipo di struttura del governo: così scrive il “Corriere della Sera”, secondo cui i leader dei principali partiti, Matteo Salvini e Nicola Zingaretti su tutti, dovranno abbandonare i tatticismi ed entrare davvero in maggioranza. Un governo di «alto profilo» che vedrà non soltanto tecnici. E la struttura dell’esecutivo sarà un chiaro segnale: “se a Draghi dovessero essere proposti esponenti politici allora si evidenzierebbe la volontà di costruire un esecutivo destinato a durare. Se invece dovessero essere indicate personalità di area, questo sarebbe il segnale di non voler arrivare fino in fondo alla legislatura. Quindi la risposta che Draghi otterrà nel secondo giro di consultazioni sarà decisiva per svelare le reali intenzioni dei partiti”, scrive “Libero Quotidiano”. 

governo draghi

«È l’alba di una nuova era», l’indiscrezione del “Corriere della sera” rilanciata da “Libero Quotidiano”

E sempre il giornale diretto da Vittorio Feltri rilancia un retroscena: «È l’alba di una nuova era», ha confidato un autorevole esponente leghista al giornalista Francesco Verderami: «O la si governa o si viene governati», ha aggiunto, confermando che Salvini è davvero pronto a entrare nel nuovo esecutivo. “Adesso però toccherà a Draghi stabilire se e come sarà possibile far convivere il segretario del Carroccio e quello del Pd nello stesso gabinetto o se invece sia più opportuno scegliere uomini di partito dal profilo più basso”, si legge sempre nell’articolo. Leggi anche l’articolo —> Governo, totoministri: la squadra (con tante donne) annotata sul taccuino di Mario Draghi

Seguici sul nostro canale Telegram

GFVip 5, Dayane Mello e il retroscena su Mario Balotelli: «È successo al primo appuntamento»

Piero Chiambretti conduttore

Chiambretti, contratto Mediaset in scadenza, pensieri sul futuro e confessioni: «In certi programmi logiche infernali»