in

Pomeriggio Cinque caso Guerrina Piscaglia, la rivelazione del legale: “È viva e so dov’è”

Guerrina Piscaglia scomparsa misteriosamente il 1° maggio 2014, e il suo corpo mai ritrovato. Per il delitto della casalinga 50enne di Ca’ Raffaello è stato condannato il sacerdote congolese che all’epoca dei fatti officiava nel piccolo paesino dell’Aretino, padre Gratien Alabi, presunto amante segreto della donna. (Continua dopo la foto)

Guerrina era sposata e madre di un bambino e per l’uomo incarcerato per il suo omicidio è finito anche il percorso da sacerdote. Lo scorso anno, 2020, l’ordine dei Frati Premostratensi ha espulso padre Graziano, il sacerdote, ora ex, che sta scontando a Rebibbia i 25 anni di reclusione ai quali è stato condannato in via definitiva per omicidio e occultamento di cadavere di Guerrina Piscaglia(Continua dopo la foto) 

Guerrina Piscaglia Pomeriggio Cinque la rivelazione del legale: “È viva”

“Vado incontro a quello che mi aspetta, anche se non è una sentenza giusta”. Questo il punto di vista di padre Graziano subito dopo la sentenza. “Sconterò quello che devo scontare anche se non lo merito”. Padre Graziano si è sempre dichiarato innocente e a sette anni dalla scomparsa di Guerrina Piscaglia giunge un’indiscrezione a che fa non poco rumore. A Pomeriggio Cinque, l’avvocato di padre Graziano, all’anagrafe Gratien Alibi, ha riaperto il caso rivelando: “Guerrina sarebbe viva, si troverebbe in un piccolo paesino francese, ospite di un convento. Sto lavorando per avviare l’iter di un’ipotesi di revisione”, ha spiegato ancora il legale.

Incidente stradale sulla A10 direzione Genova: 18enne morta in galleria

Seguici sul nostro canale Telegram

Riforma fiscale Draghi nota CGIA Mestre

Riforma del fisco, la CGIA: “Passo avanti ma non basta, serve ulteriore riduzione delle imposte”

Massimo Galli vaccino Agorà weekend: "Terza dose potrebbe non bastare"

Massimo Galli, opinione drastica sul vaccino: “Terza e quarta dose potrebbero non bastare”