in

Hard disk rotto o danneggiato: posso recuperare i dati?

La rottura o il danneggiamento di un hard disk non è un’evenienza poi così lontana dalla realtà. Ci sono tante ragioni per cui un disco duro smette di funzionare. Quasi sempre il problema per le aziende e i privati non sta nel fatto che il dispositivo si è rotto, quanto piuttosto nella perdita dei dati che conteneva.

Quando un disco rigido subisce un danneggiamento la prima cosa che devi fare è NON intervenire. Cercare di risolvere da solo il problema può causarti la perdita definitiva di tutti i file presenti all’interno del dispositivo. Il modo migliore per salvare tutto è contattare un’azienda specializzata che si occupa del recupero dei dati.

Perché contattare un’azienda?

Prima di tutto perché non possiedi gli strumenti necessari per lavorare sull’hard disk e nemmeno una camera bianca, cioè un ambiente sterile che previene la compromissione definitiva del dispositivo. Inoltre gli hard disk non sono tutti uguali e ogni modello richiede un intervento diverso.

Gli hard disk hanno seguito uno sviluppo tecnologico perciò questi supporti di archiviazione hanno caratteristiche uniche e non esiste una tecnica esclusiva con la quale è possibile ripararli.

Gli esperti man a mano che vengono prodotti nuovi modelli sono costretti ad adeguarsi per poter intervenire con efficacia sul device. Siamo consapevoli che davanti alla rottura dell’hard disk potresti entrare nel panico, però devi mantenere la calma ed evitare qualsiasi tipo di interventi. Chiama velocemente l’azienda che si occuperà di ripararlo in modo da intervenire tempestivamente.

Rivolgiti a Centro Recupero Dati Roma

Per esperienza ti consigliamo di rivolgerti a Centro Recupero Dati Roma. E’ un negozio con sede a Roma però ha clienti provenienti da tutta Europa. Il suo punto forza sono i tecnici specializzati in recupero dati, l’esperienza di quarant’anni nel settore e la disponibilità della camera bianca, necessaria per aprire l’hard disk e intervenire sul recupero dei dati senza comprometterli definitivamente.

Come viene effettuato il recupero dei dati

Quando lasci il tuo prezioso hard disk nelle mani di un’azienda specializzata, la prima cosa che fanno è una diagnosi per capire da dove viene il problema. In base alla causa effettueranno il recupero dati attraverso dei software professionali se il problema è di tipo logico, oppure utilizzando la camera bianca se il danno è causato da qualcosa di fisico.

Nel corso dell’articolo ti abbiamo detto che, per mantenere alta la possibilità di salvare i tuoi dati, non devi utilizzare l’hard disk. Questo perché nella maggior parte dei casi la cancellazione dei dati avviene per via della sovrascrizione e non del danno che ne ha provocato l’apparente cancellazione.

Quando su un hard disk vengono cancellati i dati in verità non sono andati del tutto distrutti, ma archiviati come cestinati nell’algoritmo iniziale. In questo modo lo spazio non è effettivamente libero, ma solo segnalato come tale perché è possibile procedere alla sovrascrizione dei vecchi dati.

I dati che hai cancellato non scompaiono del tutto, almeno fino a quando lo spazio non viene occupato da nuovi file. Installare nuovi programmi o seguire utilizzando il PC non fa altro che aggravare il problema rendendo sempre più difficile il recupero dati.

Le cause della rottura di un hard disk

Un hard disk si può rompere per tante ragioni, le quali a loro volta possono essere raggruppate in due grandi gruppi. Da una parte ci sono i danni fisici, dall’altra quelli logici.

I danni fisici interessano la parte meccanica del device. Può dipendere da una caduta o un urto, da uno sbalzo di temperatura o di corrente, dall’usura nel tempo ma anche dall’allagamento o dall’incendio.

L’intervento deve essere fatto esclusivamente da parte di un’azienda specializzata perché l’hard disk deve essere aperto all’interno la camera bianca così da eseguire la pulizia necessaria.

Se si tratta di un danno logico vuol dire che il disco funziona da un punto di vista meccanico, però c’è qualcosa che impedisce di accedere ai dati. Si parla di danni logici quando l’hard disk viene formattato accidentalmente, se c’è un virus o un malware, in caso di errori nel file system oppure quando delle partizioni sono danneggiate.

Sono soprattutto i danni logici che portano le persone a tentare la strada del fai-da-te, magari utilizzando dei software che si possono caricare sul web. E’ proprio il download di un nuovo programma in verità che può portare alla cancellazione dei vecchi dati, compromettendone così il recupero.

Seguici sul nostro canale Telegram

App SuperEnalotto: con la nuova veste grafica il gioco è più digitale

Arredo dei tuoi sogni? 3 consigli per la scelta