in

Harry Potter e i doni della morte (parte II) stasera su Canale 5: tutte le curiosità

Questa sera, 26 Dicembre 2020, su Canale 5 a partire dalle 21.20 andrà in onda Harry Potter e i doni della morte (parte II). Con questo film si conclude la fortunata serie di magia scritta da J-K Rowling. Finalmente Harry Potter e Lord Voldemort si sfideranno per l’ultima volta e gli equilibri nel mondo magico verranno ristabiliti. Il maghetto e i suoi amici dovranno distruggere gli Horcrux rimasti prima di dar vita all’epico scontro finale con Voldemort, in cui saranno coinvolti tutti gli studenti e le forze dell’Ordine della Fenice. Il film è uscito nelle sale cinematografiche nel 2011 ed è stato diretto da David Yates. Ecco alcune curiosità sul film dei record.

Leggi anche –> Harry Potter e i doni della morte: panettoni e gagliardetti del Milan in una tavola calda di Londra

Harry Potter e i doni della morte II stasera

Harry Potter e i doni della morte (parte II) stasera su Canale 5: tutte le curiosità

Harry Potter e i doni della morte (parte II), in onda questa sera su Canale 5, è il film più corto della serie. Dura 2 ore e 10 minuti. Il film è stato nominato a tre Oscar: Migliore scenografia, Miglior trucco e Migliori effetti speciali. L’ultimo capitolo della saga ai botteghini ha ricevuto un incasso totale di 1.341.511.219 miliardi di dollari. Un film dunque dei record. Le riprese del film sono durate circa un anno e mezzo e per la prima volta il modello di Hogwarts, la famosa scuola di magia, è stato creato in digitale. La presenza di Lord Voldemort in questo film è molto forte, così come il suo rapporto con il suo amato serpente Nagini e per questo è l’unico degli otto film della saga in cui la lingua dei serpenti (il serpentese) è stato sottotitolato.

Alcune curiosità su Harry Potter rivelate e confermate da J.K. Rowling

Ecco alcune curiosità non dette nella saga ma confermate dalla Rowling. La scrittrice ha confermato che Harry e Voldemort fossero parenti molto alla lontana. I nonni di Harry da parte di suo padre James sono morti giovani a causa del Vaiolo del Drago. La retta di Hogwarts era gratuita ed era il Ministero della Magia a farsi carico di tutte le spese per l’educazione dei giovani maghi e streghe inglesi. Nel 2007 durante una conferenza alla Carnegie Hall, J.K. Rowling ha rivelato l’omosessualità del famoso preside di Hogwarts Albus Silente.

Quale mestiere hanno intrapreso Harry, Ron e Hermione dopo la scuola di magia? Sempre online, J.K. Rowling ha deciso di fornire qualche dettaglio in più sulle carriere professionali dei protagonisti. A quanto pare Ginny è diventata una giocatrice professionista di Quidditch per qualche anno, mentre Harry e Ron hanno intrapreso una carriera come Auror nel Ministero della Magia. Hermione, invece, ha iniziato a lavorare prima nell’Ufficio Regolazione e Controllo delle Creature Magiche, per poi passare all’Ufficio Applicazione della Legge sulla Magia. >> Altre News

Gigi Proietti Vittorio Feltri

Gigi Proietti, Vittorio Feltri senza freni: «Non andava bene per il cinema italiano, ecco perché»

sonia bruganelli

Sonia Bruganelli travolta dalle critiche per la tavola di Natale: «Ti devi vergognare», ecco perché