in

Igienizzare la casa quando è presente un animale domestico

Avere una casa pulita e igienizzata è un’esigenza da sempre molto sentita; oggi ancora più che un tempo a causa della pandemia da coronavirus. Anche chi ha un animale domestico ama avere la casa pulita e questo non è per nulla impossibile. Semplicemente la presenza di un animale domestico può portare alla necessità di impiegare un poco più di tempo per le pulizia di casa. È però importante seguire qualche accorgimento, in modo da non trovarsi a dover pulire le superfici e i pavimenti con eccessiva frequenza.

I prodotti per l’igiene

Soprattutto nel caso di animali quali cani, gatti o conigli, che si muovono liberamente per casa, è importante utilizzare costantemente prodotti per l’igiene adatti. Detergenti con odori eccessivamente pungenti, come ad esempio la candeggina, causerebbero forte stress nel vostro amico a 4 zampe, meglio preferire detergenti neutri, che abbiano un odore non eccessivamente forte e che non contengano tra gli ingredienti ammoniaca o candeggina. Questo tipo di ingrediente infatti porta il cane e il gatto a considerare la zona come proprietà di un altro animale. Per fare un esempio la candeggina usata nei pressi della lettiera del gatto lo costringerà ad evitarla, cosa che decisamente chi possiede un gatto non desidera. Ricordiamo anche che oli essenziali dall’aroma molto forte, come arancia, eucalipto o pino, possono essere fonte di stress negli animali domestici: evitiamo di utilizzarli come profumi per l’ambiente domestico.

La pulizia degli ambienti

Avere un amico a 4 zampe che condivide con noi la casa comporta la necessità di fare maggiore attenzione ad alcuni elementi. Ad esempio i parassiti; se non vogliamo averli in casa ricordiamo di effettuare appositi trattamenti sull’animale domestico, allo stesso modo però sarà opportuno pulire quotidianamente il luogo in cui l’animale dorme o si accoccola più frequentemente. Per raccogliere il pelo, che cani e gatti perdono quotidianamente, esistono appositi aspirapolvere; un robot che passa in tutta casa autonomamente sarà di certo un valido aiuto, cui far seguire di certo una passata con l’aspirapolvere tradizionale, soprattutto su tappeti, materiali imbottiti, cuscini e divani. Usiamo detergenti neutri, o anche solo una piccola dose di aceto, per igienizzare i pavimenti e le piastrelle.

Dove l’animale domestico mangia

Anche il luogo in cui il cane o il gatto mangiano ogni giorno va pulito con attenzione. Il primo passo consiste nel predisporre tale luogo in modo corretto. Apposite tovagliette in materiale plastico consentono di rendere la pulizia delle superfici più rapida; per altro alcune di queste tovagliette si lavano senza problemi anche in lavatrice, insieme con il bucato. Per quanto riguarda le ciotole cerchiamo di prediligere materiali facili da lavare, come ad esempio l’acciaio o al ceramica. Anche sotto questo punto di vista non è difficile trovare in commercio ciò di cui abbiamo bisogno. Un altro importante accorgimento sta nel coprire con un panno, in cotone o in altro materiale, dove il cane o il gatto si accoccolano, come il loro posto sul divano, la cuccia o la cesta che abbiamo in casa. Il panno si potrà lavare molto frequentemente, tenendolo pulito da pelo, detriti vari ed eventuali parassiti.

bisognini di cani e gatti

Solitamente la zona preposta a lasciare i bisognini di cani e gatti è preparata in bagno. Questa è di per sé un’ottima idea, in quanto le piastrelle del bagno si puliscono senza problemi, possono essere deterse con qualsiasi prodotto senza che si rovinino, anche con le classiche scope a vapore che di fatto igienizzano le superfici alla perfezione. Ricordiamo di lasciare un tappetino vicino alla cassetta della sabbietta del gatto: permette di eliminare eventuali residui presenti sulle zampe dell’animale, evitando così che le sparga per casa. Il cane solitamente fa i propri bisogni in giardino, raccogliamoli rapidamente non appena li produce. Se si rischia che lasci qualche ricordino in casa abituiamolo sin da piccolo ad abbandonarli sulle apposite traversine imbottite assorbenti; anche queste vanno sostituite ogni volta che il cane le sporca. Per altri animali la questione può essere più complessa; vale comunque il consiglio di pulire spesso il luogo in cui lasciano le loro deiezioni. A maggior ragione se hanno qualche piccolo problema di salute, con vomito o dissenteria. Indossiamo un bel paio di guanti e raccogliamo tutto subito, pulendo poi con dei panni igienizzanti.

Seguici sul nostro canale Telegram

draghi riforme

Riforme, Draghi: «Legge di bilancio espansiva con misure per una crescita duratura»

spessano rissa

Pessano con Bornago, violenta rissa in strada: morto 22enne, grave un 16enne