in

“Il Piemonte ti vaccina” tocca alla fascia 60-69, spunta una novità: cos’è la “panchina”

Partono oggi, giovedì 8 aprile, le pre-adesioni per la fascia 60-69 anni tramite il sito “Il Piemonte ti vaccina”. Da questa mattina in molti hanno usufruito del servizio. Come funziona il portale per prenotare la vaccinazione anti Covid? Il Piemonte ha incentivato anche un’importante novità: la “panchina”. L’iniziativa è volta a limitare gli sprechi di dosi.

Il Piemonte ti vaccina

“Il Piemonte ti vaccina” e la “panchina”: le iniziative della regione

Dalle 11,35 di questa mattina è attivo il sito “Il Piemonte ti vaccina”. La piattaforma ha lo scopo di semplificare e digitalizzare il processo di preadesione alla vaccinazione anti Covid dei piemontesi tra 60 e 69 anni. La partecipazione dei piemontesi è cresciuta a picco. Infatti in un quarto d’ora sono arrivate 18 mila richieste. La partenza del sito però ha avuto qualche intoppo. Dalle 10.30 di questa mattina circa gli utenti hanno iniziato a segnalare degli errori del sistema. In particolare la fascia 60-69 è scomparsa dalle opzioni del modulo di adesione. Anche la consigliera regionale del Pd, Monica Canalis, ha confermato che la piattaforma non funzionava correttamente. Un altro problema riscontrato da molti utenti è stato il mancato invio dei dati al sistema. Molti cittadini hanno inserito tutti i dati richiesti ma non sono riusciti a completare la domanda e il sito li invitava a riprovare. Forse la piattaforma non è riuscita in quel momento a il sovraccarico di richieste, fatto sta che adesso sembra funzionare.

Un’altra utilissima iniziativa che ha messo il campo la regione Piemonte è la cosiddetta “panchina”. Si tratta di un passo avanti nella gestione delle scorte di siero. Per chi avesse la possibilità di recarsi nell’arco di un’ora al punto vaccinale di competenza della propria Asl, potrebbe effettuare un vaccino “last minute”. In questo modo le dosi che avanzano a fine giornata non verrebbero sprecate. Perché avanzano delle dosi? Con il propagarsi dei dubbi sul vaccino AstraZeneca sono in molti a rinunciare al farmaco. Si calcola che in Piemonte il 20% di cittadini non si fida del vaccino anglo-svedese e rinuncia alla somministrazione. Può anche capitare che una persona non sia ritenuta idonea all’assunzione del farmaco. Ci sono infatti caregiver e conviventi di persone estremamente vulnerabili che hanno diritto al vaccino ma spesso scoprono che AstraZeneca non è adatto alla loro situazione clinica., dopo l’anamnesi, scoprono che di non essere idonei a ricevere quello di AstraZeneca. Il processo che eviterà inutili sprechi è gestito dalle Asl.

ARTICOLO | Biella, saltavano la fila per il vaccino: tra i 60 indagati ci sarebbero avvocati, dirigenti sanitari e amministratori

ARTICOLO | Limiti e raccomandazioni: facciamo il punto sul caso AstraZeneca

Vaccino Johnson & Johnson

Il Piemonte ti vaccina preadesione come fare

Innanzitutto bisogna accedere al sito “Il Piemonte ti vaccina”. Da qui bisogna arrivare in fondo alla pagina dove è disponibile il tasto “Compila e invia i tuoi dati”. A questo punto sarà necessario inserire il Codice Fiscale e il numero della Tessera Sanitaria, ovvero quel numero di 20 cifre nella parte retro del tesserino. Inoltre bisogna dichiarare la categoria di appartenenza tra le scelte proposte dal portale. Una volta compilati i campi, che sono obbligatori, bisogna cliccare su “Continua”.

In base alla categoria precedentemente selezionata si dovrà precisare anche una sotto categoria. Nel caso in cui facciate parte del personale scolastico o universitario dovrete selezionare una sotto categoria (docenti o non docenti). Nel caso dei 60-69 e 70-79 la sotto categoria comprende un secondo range di età (60-64 e 65-69; 70-74 e 75-79). Altri dati utili al fine della registrazione sono un numero di telefono e un indirizzo mail. Quest’ultimo non è indispensabile. Una volta acconsentito il trattamento dei dati personali sarà possibile ricontrollare i dati inseriti e inviare finalmente il form completo. A conferma di avvenuta preadesione arriverà un messaggio o una mail, o entrambe fossero selezionati entrambi.>>Tutti le notizie di Urban Post

Treviso 17enne accoltella

Biella, saltavano la fila per il vaccino: tra i 60 indagati ci sarebbero avvocati, dirigenti sanitari e amministratori

Chi è Giusy Buscemi, vita privata e carriera: tutto sull’attrice italiana