in

Incendio devastante a Pozzo d’Adda, in fiamme una fabbrica di alluminio: «Restate in casa»

Erano circa le 20.30 di ieri sera, giovedì 25 febbraio 2021, quando un furioso incendio ha devastato una fabbrica di alluminio a Pozzo d’Adda, nel Milanese. Il rogo, divampato all’interno dell’Ossidazione anodica Srl, ha impegnato diverse squadre di soccorritori accorsi sul posto per domare le fiamme.

Leggi anche >> Mezzanego incidente mortale, auto in fondo alla scarpata: la vittima aveva solo 26 anni

Incendio Pozzo d'Adda

Incendio a Pozzo d’Adda, rogo in una fabbrica di alluminio: fiamme altissime

Un vero e proprio muro di fuoco quello innanzi a cui i vigili del fuoco si sono trovati. Nell’azienda di via Berlinguer a Pozzo d’Adda – che si occupa di ossidazione dell’alluminio – le fiamme erano alte decine di metri e visibili a chilometri di distanza. In seguito all’allarme, scattato intorno alle 20.25, sono intervenuti sul posto una quindicina di mezzi di vigili del fuoco. Stando a quanto appreso e riferito da Milanotoday.it, la fabbrica era fortunatamente vuota quando è divampato l’incendio. Nell’aria si è però formata una densissima nube di fumo nero: l’odore acre fortissimo. Pompieri, protezione civile e amministrazione comunale hanno chiesto ai residenti di tenere porte e finestre chiuse e di non uscire dalle proprie abitazioni. Le case più vicine si trovano circa a 200 metri in linea d’aria.

Incendio Pozzo d'Adda

Soccorritori al lavoro fino a tarda notte

L’emergenza ambientale – riferisce la fonte – dovrebbe essere scongiurata: stando alle informazioni dei vigili del fuoco, il rogo non avrebbe coinvolto i fusti di acido presenti nel capannone. Gli accertamenti del caso saranno svolti nelle prossime ore. Il lavoro ininterrotto dei soccorritori ha permesso di domare l’incendio solo intorno all’1.30 di notte. Le cause del rogo restano al momento sconosciute. Ingenti, invece, i danni al capannone della fabbrica. Non la prima volta, peraltro, che scoppia un incendio all’interno dell’azienda: un episodio simile si era già verificato nel 2018. >> Covid, il bollettino di oggi: quasi 20mila casi e 308 morti, record di tamponi

Incendio Pozzo d'Adda

Mario Bozzoli processo nipote, parla il colonnello del Ris: «Non abbiamo trovato tracce del corpo nel forno»

Alessio d'amato

Covid Lazio, medici di base si rifiutano di vaccinare, D’Amato: «Revocheremo la licenza»