in

L’indice Rt nazionale sale a 0,95: rischio alto in Umbria, sette regioni sopra l’1

Covid Italia Indice Rt regioni – Venerdì 12 febbraio 2021. La grande paura è che il virus possa ricominciare a correre trovando linfa vitale nelle varianti. Un primo segnale, stando gli esperti, potrebbe essere colto già nell’aumento dell’indice Rt, salito a 0,95. Nelle scorse settimane tale valore era pari a 0,84. Il dato allarmante emerge dal monitoraggio dell’Istituto superiore di Sanità e del ministero della Salute.

leggi anche l’articolo —> Medici under 55 rifiutano vaccino AstraZeneca: «Vogliamo Pfizer o Moderna, sono più efficaci»

indice rt

L’indice Rt nazionale sale a 0,95: rischio alto in Umbria, sette regioni sopra l’1

La scorsa settimana l’indice Rt era più basso, fissato a 0,84, ora invece è a 0.95.  Dai nuovi dati emerge uno scenario ben più complicato: in Umbria, stretta nella morsa delle varianti, e nella provincia autonoma di Bolzano il rischio è classificato come alto e in 7, tra Regioni e province autonome, l’Rt puntuale ha superato l’1. In Umbria la Protezione civile ha lanciato un bando per selezionare 496 persone, tra medici e infermieri a supporto della sistema sanitario locale.

Potranno partecipare medici specializzati in Anestesia e Rianimazione, Malattie infettive, Malattie dell’apparato respiratorio e Medicina interna, medici abilitati anche non specializzati, infermieri e operatori socio-sanitari. “Sarà possibile aderire alla selezione compilando il form, già disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile, fino alle ore 12:00 del 15 febbraio”, fanno sapere dalla Protezione Civile. In Umbria il tasso di occupazione dei reparti di terapia intensiva si attesta sul 57% ed è il più alto d’Italia. Altre due regioni, con le Province Autonome di Bolzano (36%) e Trento (32%), hanno un valore che supera la soglia limite. Vale a dire il Friuli Venezia Giulia (38%) e le Marche (32%).

indice rt regioni

La Sicilia, invece, potrebbe passare in zona gialla

Per diverse regioni di Italia oggi potrebbe scattare il passaggio nella fascia di rischio più alta. Probabile l’ingresso di Abruzzo, Liguria e Toscana in area arancione e dell’Umbria in zona rossa. La Sicilia, invece, potrebbe passare in zona gialla. I sette enti locali con Rt superiore a 1 sono Umbria, Toscana, Puglia, le Province autonome di Trento e Bolzano, la Liguria e l’Abruzzo. L’incidenza a livello nazionale negli ultimi 14 giorni rimane sostanzialmente stazionaria: 269,79 per 100.000 abitanti (25/1-07/2) contro 273,01 precedente. Leggi anche l’articolo —> Covid, il bollettino di oggi: 15.146 nuovi casi e 391 morti, stabili le intensive

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Oriana Cantini

La pupa e il secchione

“La Pupa e il Secchione”, scoppia la passione in villa: una coppia fa sognare i telespettatori

draghi centrodestra

Governo Draghi spacca il centrodestra, battaglia sulle Commissioni: «Non molliamo niente»