in

Insulti choc a Giorgia Meloni: la gravi affermazioni del grillino Mario Socrate

Il grillino Mario Socrate, candidato del Movimento Cinque Stelle per le elezioni comunali a Busto Arsizio (Varese), ha insultato la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Attraverso un messaggio pubblicato su Facebook l’esponente pentastellato ha rivolto gravi insulti a Giorgia Meloni. (Continua a leggere dopo la foto)

Insulti a Giorgia Meloni

Insulti a Giorgia Meloni: che cosa ha scritto Mario Socrate

Le accuse rivolte dal grillino Socrate a Giorgia Meloni sono davvero pesanti. “La solita ipocrisia della Cagna”, recita il post pubblicato su Facebook dall’ormai ex candidato al consiglio comunale di Busto Arsizio in quota Movimento Cinque Stelle. Il tutto è stato segnalato dalla sezione di Fratelli d’Italia della stessa città varesina e poi pubblicato anche dalla stessa Meloni. La leader di Fratelli d’Italia ha scritto su Twitter: “Guardate che belle parole mi dedica l’esponente del M5s e candidato al Consiglio Comunale di Busto Arsizio. Spero che 5Stelle e sinistra prendano le distanze da questo linguaggio ignobile”.

Il caso ha avuto una certa risonanza, ed è stato ripreso anche da altri esponenti di Fratelli d’Italia, fra cui Daniela Santanchè, Senatrice della repubblica con Fratelli d’Italia, che sempre sui social ha scritto, rivolgendosi all’ex presidente del consiglio Giuseppe Conte: “Lui che è sempre pronto con il ditino alzato da primo della classe a bacchettare tutti, a dare patenti di moralità e di educazione. Ritiene possibile che nelle liste del M5S sia candidato chi non ha alcun rispetto per la dignità delle donne?”.

L’intervento del leader M5S Giuseppe Conte

A seguito della accuse rivolte all’ex premier Giuseppe Conte da Daniela Santanchè, l’ex presidente del consiglio è intervenuto per placare la polemica. “Le parole hanno un peso, per tutti. Soprattutto per chi sceglie di intraprendere un percorso all’interno delle Istituzioni. Ancora di più per chi questo percorso sceglie di farlo con il Movimento 5 Stelle. Non possiamo più considerarlo un nostro candidato, con tutte le conseguenze che questo comporta. A Giorgia Meloni rivolgo le mie scuse e quelle di tutto il Movimento”, ha scritto Giuseppe Conte in un post su Facebook.

Femminicidio a Bronte

Femminicidio a Bronte: Ada Rotini perseguitata e uccisa dall’ex marito nonostante le numerose denunce

conte a desio

Giuseppe Conte contestato a Desio, valanga di insulti all’ex premier: “Sei un assassino”