in

Lapo Elkann, Coronavirus: «Mio nonno avrebbe fatto molto meglio di questa politica»

«Mio nonno avrebbe fatto molto meglio di quanto sta facendo la politica, avrebbe fatto in modo che l’Italia andasse a Bruxelles con un piano cazzuto». Così Lapo Elkann, nipote di Gianni Agnelli, ha detto la sua sui comportamenti europeisti dall’inizio dell’emergenza Coronavirus. In collegamento con il programma Agorà su Rai 3 l’imprenditore, stuzzicato dalla conduttrice Serena Bortone, ha spiegato senza filtri ciò che pensa. «Mio nonno avrebbe fatto in modo di non arrivare all’ultimo come invece stiamo arrivando. Avrebbe fatto in modo che l’Italia ottenesse gli aiuti dall’Europa e avrebbe fatto tutto perché l’Italia e l’Europa fossero unite», ha insistito il noto manager.

Lapo Elkann

Lapo Elkann, Coronavirus: «Mio nonno avrebbe fatto molto meglio di questa politica»

«L’Italia ha bisogno dell’Europa, ma l’Italia ha bisogno anche di una classe politica con le idee chiare che affronti l’Europa con coerenza, consistenza e con un messaggio chiaro per aiutare gli italiani che hanno bisogno», ha affermato con forza il rampollo della famiglia Agnelli. Non ha risparmiato alcuna critica all’attuale esecutivo il 42enne. Le dichiarazioni di Lapo Elkann arrivano a poche ore dal Consiglio Europeo straordinario, che avrà luogo domani, giovedì 23 aprile. Un incontro da cui dipendono le sorti del nostro paese: i vari leader politici degli Stati membri tireranno le somme ed esprimeranno le proprie valutazioni sui provvedimenti proposti dall’Eurogruppo.

Sogna di diventare papà: «Chiamerei mia figlia Italia, perché non vi è nulla di più del mio paese»

Sembra un altro Lapo, quello intervenuto ad Agorà. I party sfrenati e gli scandali paiono un lontano ricordo. Il manager newyorkese, al centro del gossip per innumerevoli flirti e storie importanti come quella con Martina Stella e Bianca Brandolini D’Adda, sembra abbia messo la testa a posto. Sogna una famiglia, vuole diventare papà. Intervenuto alla trasmissione di Raiuno ‘Storie Italiane’ Lapo Elkann ha manifestato questo suo desiderio: «Chiamerei mia figlia Italia, perché non vi è nulla di più del mio Paese, però bisogna trovare prima la donna», ha confessato il 42enne ospite di Eleonora Daniele. «Per ora è un sogno nel cassetto, che certamente mi auguro la vita mi permetterà di fare», ha detto l’imprenditore, dando di sé un’immagine inedita. leggi anche l’articolo —> Lapo Elkann: «Sono stato abusato sessualmente da bambino», ritorno choc sui social

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Raffaella Mennoia Instagram sensuale, abito ‘segna’ il corpo da favola: «Che splendore»

matteo salvini

Matteo Salvini e la polemica sul 25 aprile, sparate da popolarità in calo: “Bello ciao!”